Cronaca
lieto fine

Bimba di due anni rischia di soffocare, salvata dalla Polizia Locale

Gli agenti si trovavano davanti a una scuola quando una mamma spaventata ha chiesto il loro aiuto 

Bimba di due anni rischia di soffocare, salvata dalla Polizia Locale
Cronaca Desiano, 20 Ottobre 2022 ore 15:48

Bimba di due anni rischia di soffocare, salvata dalla Polizia Locale. Gli agenti si trovavano davanti a una scuola quando una mamma spaventata ha chiesto il loro aiuto

Bimba di due anni rischia di soffocare, salvata dalla Polizia Locale

Rischiava di soffocare per colpa di una caramella, una bimba di due anni è stata salvata dal provvidenziale intervento della Polizia Locale. Momenti di grande paura un pomeriggio dei giorni scorsi davanti alla scuola di via Bellaria a Limbiate, al quartiere Ceresolo. Intorno alle 16,30 una pattuglia del comando di piazza V Giornate si trovava come di consueto davanti al plesso dell’infanzia e della primaria “Marco Polo” per disciplinare il traffico all’uscita da scuola degli alunni.

La mamma ha chiesto aiuto agli agenti

Mentre i vigili erano intenti a svolgere l’attività di presidio e controllo in presenza di numerosi genitori, si è avvicinata ad uno degli agenti una donna di origini pakistane, visibilmente spaventata, con in braccio una bimba di circa due anni che aveva la bava alla bocca. La donna non parlava italiano e non si riusciva a spiegare a parole cosa fosse successo alla figlia ma porgeva la bambina verso l'agente come a voler dire che aveva qualcosa che non andava. Appreso subito che la situazione era molto seria, l’operante ha preso in braccio la bambina e, vedendo che respirava con molta fatica, intuiva che potesse avere le vie respiratorie ostruite.

La manovra per liberare le vie aeree

Con molta prontezza e sangue freddo l’ha capovolta in posizione prona e ha iniziato a praticarle la manovra per la disostruzione delle vie aeree. Dopo averla colpita tra le scapole in maniera ripetuta e decisa, la piccola ha rigurgitato del cibo e una grossa caramella che probabilmente era la causa dell'ostruzione alle vie respiratorie. La bambina ha ripreso a a respirare normalmente e tutti i presenti hanno tirato un sospiro di sollievo. Non è stato necessario contattare il 118 in quanto la bimba, passato il terribile spavento, appariva tranquilla e serena.

Seguici sui nostri canali
Necrologie