Cronaca

Cacciatori troppo vicini alla strada, tragedia sfiorata

Un ciclista di Olgiate ha rischiato di essere colpito da un proiettile.

Cronaca 21 Ottobre 2018 ore 12:43

Cacciatori troppo vicini alla strada, tragedia sfiorata sabato mattina nella campagna tra Cairate e Castelseprio, in provincia di Varese. Un ciclista di Olgiate è stato sfiorato da un proiettile.

Lo spavento del ciclista

Si chiama Roberto Lavezzari l'olgiatese che ha rischiato di essere colpito dal proiettile. Una tragedia sfiorata che deve far riflettere.

"Ero in sella alla mia bici ed ho schivato per un soffio di essere impallinato da qualche idiota di cacciatore, che dal bosco ha fatto partire un colpo verso la strada - racconta il ciclista - E non solo, praticamente a meno di un centinaio di metri dal centro abitato".

Poco prima di un maneggio della zona, la grande paura:

"Ho sentito un sibilo sopra la testa e il rumore del proiettile contro il cartello che stava dall’altro lato della carreggiata - continua Lavezzari - Ero assolutamente visibile. Non mi sono fermato immediatamente, temevo un altro colpo. Ho urlato tutti gli improperi che mi sono passati per la mente e mi sono parecchio spaventato. Ovviamente farò denuncia alle forze dell’ordine. Poche decine di centimetri e mi avrebbe preso in testa, e non credo che il caschetto da bici mi avrebbe riparato".

Non è la prima volta

Un pericolo più volte denunciato da corridori e amanti della bicicletta, che come i cacciatori dedicano qualche momento del fine settimana al proprio hobby. Una situazione che non riguarda solo il varesotto, ma anche la Brianza. A rischio, oltre ai ciclisti e ai podisti, anche alcune specie protette. Ne sanno qualcosa due cacciatori bergamaschi, denunciati nei giorni scorsi dai Carabinieri forestali di Carate.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie