La novità

Carate Brianza, inaugurata in Municipio la cabina che sanifica dai virus

Si chiama Kabi: è il frutto della collaborazione di tre aziende caratesi. La sanificazione a secco avviene in pochi secondi.

Carate Brianza, inaugurata in Municipio la cabina che sanifica dai virus
Caratese, 18 Giugno 2020 ore 07:22

Si chiama Kabi: è stata inaugurata in Municipio a Carate Brianza la prima cabina realizzata per sanificare persone e oggetti all’ingresso di ambienti di lavoro, ospedali e uffici pubblici.

E’ il primo modello di macchina sanificante a secco, ideato per eliminare eventuali virus o batteri depositati su vestiti e oggetti dei cittadini, è stato recentemente installato davanti alla porta del Palazzo comunale nuovo. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta ieri, mercoledì, alla presenza del sindaco Luca Veggian e dell’Amministrazione comunale, di Fabrizio Sala (Vicepresidente Regione Lombardia), Silvano Casazza (Direttore Generale ATS Brianza), Nunzio Del Sorbo (Direttore Generale ASST Vimercate), gli ideatori di Kabi e di numerosi amministratori locali, l’inaugurazione dell’innovativa cabina di sanificazione.
Insieme alla cabina sanificante, le tre aziende caratesi hanno voluto inoltre donare al Comune un dispenser di gel igienizzante, un termoscanner con rilevazione a polso (e non a fronte) della
temperatura corporea e una telecamera speciale per l’individuazione della presenza della mascherina. Un gesto che l’Amministrazione ha voluto sottolineare pubblicamente in un momento storico delicato per tutto il Paese, e che si aggiungerà alla consegna di una nuova colonna sanificante posta invece tra le due porte del Palazzo comunale Vecchio.

Si chiama Kabi: ed è stata realizzata da tre aziende di Carate Brianza

A realizzarla è Kabi Italia, come frutto della collaborazione di tre aziende di Carate Brianza. Il principio di funzionamento della cabina, differentemente da quelle realizzate dai competitor del territorio, si snoda attraverso l’atomizzazione ad ultrasuoni di una soluzione igienizzante che viene trasformata in nebbia sanificante.
La sanificazione avviene tramite l’atomizzazione ad ultrasuoni di una soluzione igienizzante che viene trasformata in una nebbia secca che non bagna. Tale tecnologia, brevettata, non altera la struttura molecolare della soluzione e ci consente di garantire circa4500 accessi per un tempo minimo consigliato di 8 secondi. La soluzione igienizzante è un composto acquoso a base di acido ipocloroso e ipoclorito di sodio che è circa 80 volte più efficace del singolo ipoclorito di sodio. Le caratteristiche e i vantaggi di questa soluzione sono: pH Neutro e non tossicità in quanto soluzione ecologica.
Un’intuizione funzionale, una tecnologia innovativa per cui è già stato depositato il brevetto d’uso.
Presente all’inaugurazione Marco Sangiorgio in rappresentanza di Kabi  insieme ai soci Irene, Alessandro e  Elisiano Bianco.
“Essendo questo progetto l’unione di tre realtà professionali di Carate Brianza, siamo contenti di rappresentare il territorio e di aver donato questa prima macchina di sanificazione al Comune. Per
questa ragione l’installazione della cabina davanti ad un simbolo istituzionale come il Palazzo comunale è noi per noi motivo di orgoglio. In un momento come questo, dopo un periodo di forte
emergenza per tutto il Paese, sentivamo la necessità di fornire un significativo contributo alla comunità. Un gesto concreto che vuole rappresentare un importante passo all’interno di un percorso
importantissimo come la prevenzione”, ha dichiarato.

La soddisfazione del vicepresidente della Regione e del sindaco

“Un dispositivo utile per tutti e frutto del proverbiale genio del nostro tessuto economico. Le imprese brianzole hanno dimostrato di far qualcosa per gli altri ed è una caratteristica straordinaria di questo territorio. Quando c’è un momento di difficoltà la nostra cultura economica fa la differenza. Fino a quando non c’è la cura, la prevenzione è fondamentale e la cabina posta al Comune di Carate Brianza rappresenta al meglio ciò che i lombardi sanno fare e nella fase del rilancio economico bisogna ora portare questi progetti nel resto del mondo per far vedere a tutti la genialità della Brianza”, ha detto il vicegovernatore della Regione.
“Quello di oggi è stato un esempio concreto dell’impegno brianzolo. Una significativa testimonianza di come le nostre aziende abbiano saputo trasformare esigenze nate con l’emergenza in un vantaggio per tutta la comunità. Reputo che il modello lombardo abbia dimostrato ancora una volta la sua validità che gli ha permesso di essere esportato e preso come riferimento in tutto il mondo – ha dichiarato il sindaco  – Come già ho avuto modo di dire, sono fiero che anche la nostra città sia parte di questa importante novità tecnologica”.
4 foto Sfoglia la gallery
TORNA ALLA HOME.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia