Cronaca
Dal primo aprile

Carate Brianza, va in pensione lo storico pediatra

Il dottor Pascal Di Stefano passa il testimone ad un giovane collega lasciando l’ambulatorio di via Nazario Sauro dopo 35 anni di attività.

Carate Brianza, va in pensione lo storico pediatra
Cronaca Caratese, 23 Marzo 2021 ore 13:27

Lo storico pediatra di Carate Brianza va in pensione a fine mese.

In servizio a Carate Brianza per 35 anni

Dal primo aprile il pediatra Pascal Di Stefano passerà il testimone ad un giovane collega lasciando l’ambulatorio di via Nazario Sauro a Carate Brianza dove, in 35 anni di attività, ha ricevuto centinaia di bambini di almeno due generazioni.

Classe 1957, nato in Francia da genitori abruzzesi, emigrati per lavoro nel nord della Lorena, Di Stefano si è laureato presso l’Università degli Studi di Milano in Medicina e Chirurgia per poi specializzarsi in Pediatria.

«Dopo la specializzazione è uscito un bando per la pediatria di base nella zona di Carate. Era obbligatorio allora avere la residenza e grazie alla disponibilità di amici e all’ospitalità di una famiglia ho potuto accedere al concorso risultando uno dei primi a poter scegliere il luogo di lavoro. Ho scelto Carate, dove sono praticamente partito da zero, ospitato presso l’ambulatorio di un collega che aveva diviso con me il suo ambulatorio in via Azimonti», racconta.

L'arrivo in Brianza

Era la fine degli Anni Ottanta e in poco tempo si rese necessario un trasferimento in una sede più accogliente e centrale. Di Stefano conobbe e sposò Loredana Ragona con la quale andò a vivere ad Albiate. Fu lei a curare l’arredamento del nuovo gabinetto medico: «La sala di attesa la dipinsi e arredai io. Eravamo felici entrambi di questa scelta dove mio marito ha trascorso oltre metà dei suoi anni attuali. Sotto i cartoons degli innamorati con fumetti in lingua inglese trovarono ben presto posto anche tanti disegni portati dai giovani clienti». Una sala d’attesa che è sempre stata molto accogliente e gradita a grandi e piccini. Molte piccole pazienti, una volta diventate mamme, vi sono tornate con i loro bimbi che il dottore definisce tuttora «nipoti acquisiti».

In 35 anni trascorsi in città il pediatra ha seguito con impegno e dedizione intere famiglie di Carate Brianza che ne hanno riconosciuto professionalità e sensibilità e ha ricordato con nostalgia i primi anni in Brianza accanto ad un gruppo di colleghi tra cui Giuseppina Cazzaniga, Monica Limonta e Riccardo Cazzaniga. Un’équipe che da anni collabora e interagisce al fine di ottenere il massimo vantaggio per la cura dei bimbi. Tanti bambini hanno espresso nel disegno la loro simpatia, fiducia e ringraziamento proprio nei moltissimi lavori che tappezzano anche oggi le pareti dell'ambulatorio. I lavori sono stati raccolti dalla moglie per lasciare posto ad altri, ma conservati nel tempo in album per formare un piccolo museo.

«Nel salutare e ringraziare tutti coloro che hanno avuto fiducia nelle mie competenze, ricorderò sempre la simpatia, la cortesia, la collaborazione e il rispetto che tanti caratesi mi hanno mostrato sperando di esserne stato degno», ha detto il dottor Di Stefano.

Necrologie