Carate città cardio-protetta: aperte le iscrizioni al corso abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori

Intanto le Penne nere caratesi si sono rese disponibili al controllo dei Dae e monitoreranno periodicamente il buon funzionamento degli strumenti.

Carate città cardio-protetta: aperte le iscrizioni al corso abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori
Cronaca Caratese, 27 Gennaio 2021 ore 17:08

A Carate, dopo il posizionamento di otto nuovi defibrillatori sul territorio, si sono aperte le iscrizioni per il corso di abilitazione all’utilizzo dei DAE semi automatici e alla rianimazione cardiopolmonare di base.

Carate città cardio-protetta: aperte le iscrizioni al corso abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori

Il miniciclo di lezioni verrà organizzato appena le disposizioni e soprattutto le limitazioni legate ad orari, spostamenti e la possibilità di predisporre riunioni in presenza (attualmente in vigore per l’emergenza sanitaria) lo permetteranno.

Lo scorso 19 settembre Villa Cusani ha ospitato l’inaugurazione di otto nuovi Dae (Defibrillatori esterni) che sono stati posizionati sul territorio comunale grazie alla sponsorizzazione di numerose ditte caratesi. Il progetto “Cuore informa®” è stato realizzato in collaborazione con la “Italian Medical System” con la quale l’Amministrazione comunale di Carate Brianza ha siglato una convenzione per la fornitura e la manutenzione dei Dae.

Dove sono i defibrillatori

I totem con i defibrillatori sono attivi in via Marengo, in piazza IV Novembre, a Costa Lambro in via Buonarroti, ad Agliate in via Cavour, in via Firenze, in via Rivera incrocio via Moscatelli, in via Cusani angolo piazza Martiri delle Foibe e piazza Caduti della Libertà.

I Dae posizionati sulle vie e nelle piazze caratesi si aggiungono altri undici che sono attualmente attivi nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie, nelle palestre e nelle principali sedi comunali (Municipio, biblioteca), donati dalla Bcc di Carate Brianza, portando a diciannove i dispositivi attivi su territorio cittadino.

Le informazioni sul corso

La seconda parte del progetto inizia appunto con il corso di  abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e alla rianimazione cardio-polmonare di base con 28 posti riservati alla popolazione caratese. Verranno raccolte le iscrizioni al corso per l’utilizzo dei Dae fino alla copertura dei posti a disposizione, precisando che verrà favorita la partecipazione delle persone che risiedono o lavorano e operano in prossimità dei luoghi dove sono stati collocati i dispositivi salvavita. Il miniciclo di lezione ha una
durata di circa cinque ore, comprensive di una parte pratica e una parte teorica, che si svolgeranno in un’unica giornata.

Come iscriversi

Chi fosse interessato a partecipare al corso può mandare una mail al seguente indirizzo: servizi.sociali@comune.caratebrianza.mb.it indicando nome e cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, telefono e mail e specificando l’appartenenza a gruppi e associazioni di volontariato o impiego presso una delle ditte che hanno sponsorizzato il progetto. Per informazioni è attivo negli orari di apertura degli uffici comunali il numero 0362-987360 o scrivere alla mail servizi.sociali@comune.caratebrianza.mb.it.

La convenzione con gli alpini per il controllo dei dispositivi

Nei giorni scorsi è stata inoltre siglata una convenzione con la sezione cittadina degli Alpini. Le Penne nere caratesi si sono rese disponibili al controllo dei Dae e monitoreranno periodicamente il buon funzionamento degli otto dispositivi esterni attualmente
attivi sul territorio comunale e di quello presso il Palazzetto Comunale.

I commenti di sindaco e assessore

“Continuiamo a portare avanti le buone pratiche iniziate lo scorso mese di settembre con il progetto #caratecittacardioprotetta – ha spiegato Cristina Camesasca, Assessore alle Politiche sociali – Infatti dopo aver posizionato i Dae, prima nei luoghi più sensibili della città come palestre e scuole (grazie al prezioso contributo della Bcc di Carate Brianza che ringraziamo) e poi nelle strade e nelle piazze caratesi, vogliamo formare un gruppo di cittadini al corretto uso dei dispositivi: un modo per essere pronti in caso di emergenza e rispondere in modo veloce ed efficace per tutelare la salute e la sicurezza dei nostri cittadini. Un grazie di cuore agli Alpini che rispondono sempre presenti alle tante necessità del nostro territorio”.

“Carate è una città più sicura perché con un totale di 19 nuovi Dae è una città “cardioprotetta”: attualmente è attivo sul territorio comunale un dispositivo salvavita ogni 950 residenti caratese. Per il corso ci aspettiamo tante iscrizioni perché è un’occasione
importante per tutta la cittadinanza per essere pronti e preparati in caso di emergenza: la mia speranza è quella di poter organizzare non solo questo ma più cicli di lezione per formare più cittadini possibili all’uso dei Dae – ha sottolineato il Sindaco di Carate Brianza,
Luca Veggian – Un particolare ringraziamento va agli Alpini di Carate che ci aiuteranno a monitorare il buon funzionamento dei dispositivi: ancora una volta le Penne nere cittadine si sono dimostrate un importante punto di riferimento sul territorio e sempre al fianco dell’Amministrazione comunale”.

(Immagine d’archivio)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli