Lutto

Carate, il Covid stronca anche la fondatrice dell’Aido

Bruna Corbetta, 86 anni, si è spenta alla casa di riposo di Seveso. In città, insieme al marito Enrico Mussi, era stata una donna molto attiva nel volontariato.

Carate, il Covid stronca anche la fondatrice dell’Aido
Cronaca Caratese, 22 Dicembre 2020 ore 09:40

Il Covid-19 si è portato via anche una delle fondatrici dell’Aido di Carate Brianza.

Aveva fondato la sezione Aido di Carate

Bruna Corbetta, 86 anni, è l’ennesima vittima in città del terribile virus. Ieri pomeriggio, lunedì, in chiesa prepositurale sono stati celebrati i funerali dell’anziana donna molto conosciuta a Carate Brianza per via del suo impegno nell’associazionismo.

Corbetta è stata una donna di grandi valori e di una generosità senza fine che aveva messo a frutto nell’impegno concreto verso gli altri.
Bruna Corbetta era stata tra le fondatrici della sezione Aido cittadina. Per un lungo periodo era stata volontaria e anche presenza fissa alle iniziative dell’associazione dei donatori insieme al marito Enrico Mussi.

Si è spenta nella casa di riposo «Padre Giovanni Masciadri» di Seveso dove era ricoverata da qualche tempo, dopo che i problemi di salute l’avevano costretta sei anni fa a muoversi su una sedia a rotelle.
«E’ stata una mamma dolcissima, unica – il ricordo commosso della figlia Massimiliana, ex insegnante delle scuole elementari e carismatica regista della compagnia amatoriale Gruppo Teatro Agorà – A Seveso è stata accudita benissimo fino a quando poi le complicazioni legate al Covid hanno fatto precipitare tutto».

Bruna Corbetta lascia il fratello Italo, candidato sindaco nel 2014 della civica «Ricucire Carate». I funerali dell’anziana donna sono stati celebrati ieri, lunedì 21 dicembre.

Il servizio sul Giornale di Carate in edicola oggi, martedì 22 dicembre.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità