San Gerardo

Cercansi volontari per sperimentare il vaccino anti Covid

L'iniziativa è dell'ospedale monzese e dell'università Bicocca.

Cercansi volontari per sperimentare il vaccino anti Covid
Monza, 06 Agosto 2020 ore 10:05

Cercansi volontari per sperimentare il vaccino anti Covid. L’iniziativa è dell’ospedale monzese e dell’università Bicocca. Per partecipare è necessario essere iscritti all’elenco dei volontari sani del Centro ricerca (nella foto).

Cercansi volontari per sperimentare il vaccino anti Covid

Nei giorni scorsi davamo notizia del fatto che ospedale San Gerardo e università Bicocca sono pronti a sperimentare il vaccino italiano per combattere il coronavirus. I volontari necessari sono 80. Sul sito dell’Asst di Monza, insieme al comunicato che dà la notizia, anche le poche righe che spiegano come si può candidarsi per la sperimentazione, sotto il titolo: “Cerchiamo volontari per un nuovo studio sul vaccino del Covid-19”.

Per partecipare alle sperimentazioni di Fase 1 presso il Centro di ricerca della ASST di Monza, é necessario essere iscritti all’elenco dei volontari sani del Centro. Nel caso Lei fosse interessato a candidarsi per il registro dei volontari, La preghiamo di inviare una mail all’indirizzo: dir.centroricerca@asst-monza.it

Il Centro ricerca del San Gerardo

La UOC Centro Ricerca di Fase 1 è un centro dedicato in modo permanente alla gestione ed esecuzione delle sperimentazioni cliniche, in accordo alle norme di Buona Pratica Clinica (GCP) e alla normativa di riferimento in materia di sperimentazione clinica e deontologica.

Accreditato presso il Ministero della Salute nell’agosto 2017, il Centro di ricerca Fase 1 gestisce l’esecuzione delle sperimentazioni cliniche di Fase I, ai sensi della Determina Aifa n. 809 del 19.06.2015 e la successiva Determina n. 451 del 29.03.2016, unico centro clinico sul territorio nazionale che coordina e attua studi clinici sia di Fase 1, sia di Fase 2 e 3 per diverse discipline cliniche, fra cui Oncologia Medica, Ematologia adulti, Neurologia, Gastroenterologia, Pneumologia, Nefrologia, Ginecologia e Ipertensione.

Il Centro di ricerca di Fase 1 svolge inoltre la funzione di regulatory assistance per tutte le Unità della Asst di Monza per quanto concerne i protocolli di ricerca clinica sponsorizzati, coordina l’iter procedurale della ricerca clinica profit e supporta le Unità cliniche nell’implementazione degli studi indipendenti.

Il Centro Ricerca di Fase 1 è dotato di 8 letti per il trattamento dei pazienti arruolati nelle ricerche cliniche in regime ambulatoriale e di 1 letto per la degenza a ciclo notturno, che permettono la possibilità di accogliere e gestire anche protocolli di ricerca particolarmente complessi in ogni branca medica.

Il Centro è accreditato Iso 9001 dall’ottobre 2017 e regolarmente aggiornato mediante training dedicati del personale alle procedure GCP; l’unità gestisce, in collaborazione con le altre unità cliniche dedicate, 15 studi di Fase 2/3 sul tumore mammario,  17 polmone, 5 gastro-onco, 2 ginecologia-onco e 2 studi di Fase 3 sulla Malattia di Alzheimer,  6 studi di fase 2/3 su cirrosi biliare primitiva e colite ulcerosa e 9 studi di Fase 2/3 su leucemia mieloide cronica, mieloma multiplo, leucemia mieloide acuta e mielofibrosi e linfoma NHL, 1 studio di Fase 3 sull’ipertensione, 1 studio di Fase 2 sull’ipertensione arteriosa polmonare.

Il Centro è stato selezionato per 20 studi di Fase 1 internazionali. Infine, l’UOC Centro Ricerca di Fase 1 è stata coinvolta negli studi sul Covid-19, tra cui lo studio TOCIVID 19 e lo studio STORM.

TORNA ALLA HOME PAGE
Turismo 2020
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia