Cronaca
Il dato a Lissone

Certificati digitali e servizi comunali si pagano online: 2mila operazioni

L'iniziativa punta a sviluppare maggiormente i pagamenti digitali e a fornire servizi online pagabili direttamente da casa

Certificati digitali e servizi comunali si pagano online: 2mila operazioni
Cronaca Brianza, 02 Aprile 2021 ore 08:26

Nello scorso anno, caratterizzato dalla pandemia, la città di Lissone è stata una delle più prolifiche per quanto riguarda i pagamenti digitali tramite PagoPA dei servizi pubblici, infatti nel solo 2020 sono state effettuate quasi 2mila operazioni tramite questa piattaforma. Questo sistema, messo a punto da Agid (Agenzia per l'Italia Digitale) e adottata da tutte le Pubbliche Amministrazioni Italiane, permette l'acquisto di numerosi servizi digitali solo attraverso un clic.

Il dato digitale a Lissone

Da quando è stato lanciato nel 2017, i lissonesi hanno utilizzato moltissimo questo nuovo metodo di pagamento, infatti le operazioni realizzate sono state più di 11 mila, di cui 2mila nel solo 2020, nonostante il venir meno di molte attività per effetto delle numero restrizioni imposte dalla pandemia. I pagamenti tramite PagoPa avvengono più che altro per canoni di locazione e concessione (701), per il pagamento della Cosap (275), per i centri ricreativi estivi (259), sono stati introdotti anche i pagamenti per le rette dell'asilo nido (252), le rate per rientri da precedenti morosità (142), sanzioni al Codice della strada (93), le lampade votive (78), i servizi pre e post scuola (69) e i corsi di formazione permanente (43).

L'assessore al Bilancio con delega all'Innovazione tecnologica, Domenico Colnaghi, si ritiene molto soddisfatto dei progressi ottenuti in quest'anno e punta ad un futuro ancora più roseo.

Per il 2021 intendiamo ampliare ulteriormente il numero dei servizi e degli utenti in un circolo vizioso che vede l'implementazione e la semplificazione dello Sportello telematico per l'accesso ai servizi in cui è sempre più diffuso l'utilizzo dello Spid, che a Lissone è stato attivato da oltre 2 anni.

Per il futuro

Il Comune per il futuro vuole adottare altre modifiche sostanziali che saranno di grande aiuto per gli utenti, per prima cosa vuole rendere operativo tramite l'App IO il servizio di invio di notifiche, fra cui emissione del certificato anagrafico online, la scadenza della carta d'identità e del permesso di soggiorno, la disponibilità ritiro tessere oppure un adesivo elettorale. Successivamente sarà possibile anche inoltrare istanze relative a iscrizioni anagrafiche, albo scrutatori, richiesta di certificati anagrafici online e la consultazione di dati anagrafici personali e autocertificazioni.

L'implementazione dell'attivazione dei servizi tramite App IO, unita al maggior utilizzo della piattaforma digitale PagoPA, rappresenta una delle principali sfide contenute nel DUP 2021-2023 appena approvato, che si pone l'obbiettivo di accelerare ancor di più il processo di informatizzazione del Comune, quest'ultimo infatti così facendo, elimina la burocrazia, fa risparmiare tempo e soprattutto si mette nei panni dei cittadini che potranno fruire di sempre più servizi erogati dal Comune attraverso un'interfaccia semplice ed intuitiva nei tempi e luoghi che loro desiderano. Questa è una modalità molto diffusa e attesa dai giovani avvezzi all'utilizzo dei servizi digitali, di conseguenza da promuovere sempre di più presso le famiglie e le fasce di popolazione, perché mette a disposizione dell'utente uno strumento agile da utilizzare che sostituisce quelli tradizionali che richiedono spostamenti fisici e code allo sportello.

Queste ancora le parole dell'assessore Colnaghi che ci tiene ad essere presente e ad incoraggiare i cittadini ad approfittare di questo servizio.

Necrologie