Ciclostazione: il bando và deserto e il Comune ci riprova

La struttura, pronta da mesi, sarà un riparo sicuro per le biciclette di lavoratori, studenti e pendolari

Ciclostazione: il bando và deserto e il Comune ci riprova
Monza, 10 Agosto 2018 ore 13:11

Ciclostazione di Lissone, dopo il primo bando andato deserto il Comune ci riprova e presenta un nuovo concorso che si chiuderà l’11 settembre prossimo.

Nuovo bando per la ciclostazione

La struttura di via Guidoni, accanto alla stazione ferroviaria di Lissone, è ormai pronta da mesi ma all’appello manca ancora il gestore del servizio. All’interno dello stabile, infatti, oltre a trovare un riparo sicuro, le biciclette potranno essere anche sottoposte a piccole riparazioni da parte dell’ente che si aggiudicherà la gestione.

Il nuovo volto della stazione ferroviaria

La stazione di Lissone negli ultimi anni ha visto un vero e proprio restyling. Comune e Rete ferroviaria italiana (per quanto di rispettiva competenza) infatti, hanno messo mano sia agli spazi interni che alle strutture esterne.

Oltre alla ciclofficina, l’Amministrazione sta anche realizzando l’ampliamento del nuovo parcheggio di scambio che si aprirà su via Perlasca e su via Cappuccina. Nei mesi scorsi era anche stato sistemato tutto il manto stradale del piazzale, con la rimozione delle pericolose e dissestate mattonelle in porfido.

All’interno dello scalo, invece, Rfi ha sistemato le due banchine di accesso ai binari, ha posizionato nuovo arredo e panchine oltre a un moderno sistema informativo al led. Tra i binari, sempre le Ferrovie, hanno anche installato un lungo divisorio per impedire ai pendolari di attraversare le linee di transito dei convogli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia