L'annuncio

Contro i miasmi di “Asfalti Brianza” arrivano le sentinelle

Al via un nuovo monitoraggio delle molestie olfattive.

Contro i miasmi di “Asfalti Brianza” arrivano le sentinelle
Vimercatese, 08 Luglio 2020 ore 09:47

Contro i miasmi provocati da “Asfalti Brianza” scendono in campo le sentinelle. Al via un nuovo monitoraggio delle molestie olfattive.

L’annuncio del sindaco di Concorezzo

Nella giornata di ieri, martedì, il sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio ha annunciato una nuova misura per limitare i disagi prodotti da “Asfalti Brianza”, l’azienda produttrice di bitume da mesi al centro della bufera. Sullo stabilimento, lo ricordiamo, grava un’ordinanza di chiusura temporanea emessa domenica proprio dal primo cittadino di Concorezzo dopo le vibranti proteste dei residenti.

“Oltre all’ordinanza di sospensione delle attività dell’azienda Asfalti Brianza, in questi giorni è stata attivata, in accordo con ARPA e gli altri comuni coinvolti, una campagna di indagine relativa alle molestie olfattive con lo scopo di monitorare l’intero territorio comunale avvalendosi di “sentinelle” da individuare tra la cittadinanza – ha annunciato Capitanio – Le “sentinelle” avranno la funzione di segnalare, attraverso una piattaforma telematica dedicata, tutti gli episodi di molestie olfattive percepiti. In parallelo a questi interventi proseguono le attività del tavolo di lavoro per la salubrità dell’aria coordinato dalla Prefettura e le procedure riguardanti i provvedimenti in atto nei confronti dell’azienda. L’obiettivo rimane quello di agire su più fronti per una gestione dell’emergenza coordinata e razionale anche grazie alla collaborazione oltre che di tutti gli enti coinvolti, anche della cittadinanza”.

Oggi, giovedì 8 luglio, è prevista un conferenza dei servizi in Provincia dove “Asfalti Brianza” sarà chiamata a illustrare nel dettaglio i lavori previsti per arginare una problematica che si è fatta ormai insostenibile.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia