A Seregno

Controllo del vicinato verso i quattordici gruppi

Duecento le famiglie coinvolte nell'attività di monitoraggio. La soddisfazione del coordinatore cittadino e dell'assessore alla Sicurezza

Controllo del vicinato verso i quattordici gruppi
Cronaca Seregnese, 01 Dicembre 2020 ore 08:52

A Seregno il Controllo del vicinato viaggia verso i quattordici gruppi, duecento le famiglie coinvolte. Sono i numeri aggiornati dell’attività avviata nel 2018 per un maggiore presidio del territorio comunale, in collaborazione con l’Amministrazione Rossi.

Controllo del vicinato verso i quattordici gruppi

A Seregno “sono dodici i gruppi operativi del Controllo del vicinato e penso che ci siano tutte le condizioni perché, a breve, diventino quattordici”.  Lo ha spiegato Raul Piemonti, il coordinatore cittadino e vicepresidente nazionale dell’associazione Controllo del vicinato, in una recente riunione in teleconferenza con i coordinatori dei vari gruppi territoriali.

“L’esperienza cresce nel modo giusto”

Raul Piemonti ha aggiunto che sono circa duecento le famiglie seregnesi impegnate in questa esperienza, che prevede la formazione di gruppi di residenti per monitorare le zone intorno alle abitazioni e segnalare alle forze dell’ordine situazioni e persone sospette. Lo scopo finale è un presidio più puntuale del territorio per una maggiore sicurezza. “L’esperienza sta crescendo nel modo giusto – ha spiegato il coordinatore locale – La partecipazione è attenta ma assolutamente responsabile e rispondente al ruolo che i gruppi devono rivestire”.

La soddisfazione dell’assessore alla Sicurezza

“In un contesto urbano articolato come il nostro, è fondamentale affiancare agli interventi delle forze dell’ordine le iniziative da parte dei cittadini, ispirate a un modello di osservazione e collaborazione – ha osservato l’assessore alla Sicurezza, William Viganò, presente alla riunione insieme al comandante della Polizia Locale, Maurizio Zorzetto – Come Amministrazione siamo impegnati a valorizzare e promuovere percorsi di cittadinanza attiva e di partecipazione diretta dei cittadini alla cura del proprio territorio per contribuire a prevenire qualsiasi forma di degrado urbano».

Torna alla home page

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità