Ecco i dati

Coronavirus, 13 denunciati per violazione delle norme

Il Comando della Polizia locale di Lissone, coordinato dal comandante Ferdinando Longobardo, ha reso noti i numeri degli ultimi giorni

Coronavirus, 13 denunciati per violazione delle norme
Monza, 14 Marzo 2020 ore 14:14

Sono già 13 i denunciati a Lissone per aver violato la nuova normativa legata all’emergenza Coronavirus emessa dal presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte e in vigore fino al 3 aprile prossimo.

Coronavirus, Forze dell’ordine al lavoro

Sono state oltre 100 le persone controllate alle quali si aggiungono le successive verifiche in 786 attività, per un totale di 13 cittadini denunciati perché trovati all’infuori della loro abitazione senza giustificazione.

Questi sono i numeri resi noti dal Comando della Polizia locale, coordinato dal comandante Ferdinando Longobardo, e relativo agli interventi degli agenti lungo le strade della città.

La Polizia locale di Lissone ha intensificato i turni di servizio garantendo la contemporanea presenza sul territorio di almeno 4 pattuglie, un servizio a cui si è affiancata un’intensa attività di informazione presso i negozi autorizzati a rimanere aperti presenti sul territorio, in modo da promuovere e garantire il rispetto dei decreti.

Queste le parole in una nota resa pubblica pochi minuti fa dal Comando di via Gramsci che confermano l’impegno degli agenti nel monitoraggio del territorio.

Nel complesso, gli interventi coordinati dalla centrale operativa sono stati 148. Proprio alla luce delle situazione di emergenza, tutti i servizi interni sono stati sospesi.

Un lavoro che ha tenuto impegnati in città tutti gli agenti ma anche le altre Forze dell’ordine presenti sul territorio comunale.

Il commento del sindaco

L’allerta resta altissima e il sindaco Concetta Monguzzi ha voluto accendere i riflettori, ancora una volta, sulla necessità di rispettare le regole imposte dalle autorità nazionali e sanitarie.

Anche nei prossimi giorni continueranno i controlli messi in atto dagli agenti al fine di verificare il rispetto delle direttive contenute nei decreti del presidente del Consiglio dei Ministri; non dobbiamo allentare la guardia, né cercare la «scappatoia» per uscire a tutti i costi di casa. Serve il sacrificio personale per il bene di tutti.

Così il primo cittadino, confermando il pugno duro dell’Amministrazione. Il Comando della Polizia locale ha anche intensificato l’impegno, prolungando i turni fino alle 20.

LEGGI IL GIORNALE DI MONZA ACQUISTANDO L’EDIZIONE DIGITALE

TORNA ALLA HOME 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia