Emergenza

Coronavirus: Carate sospende scuola, Tosap e Imu

La Giunta guidata da Luca Veggian (Forza Italia) ha adottato una serie di interventi economici e misure straordinarie per andare incontro alle esigenze degli utenti della scuola ma anche di commercianti, ambulanti e cittadini.

Coronavirus: Carate sospende scuola, Tosap e Imu
Caratese, 26 Marzo 2020 ore 08:21

Il Comune di Carate Brianza sospende bollettini scolastici e Tosap per l’emergenza Coronavirus.

Le misure straordinarie della Giunta di Carate Brianza

La Giunta guidata da Luca Veggian (Forza Italia) ha adottato nei giorni scorsi una serie di interventi economici e misure straordinari per andare incontro alle esigenze degli utenti della scuola ma anche di commercianti, ambulanti e cittadini.

Vediamoli nel dettaglio.

Dall’8 marzo al 15 aprile sono sospese le tariffe dell’imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni. Contestualmente la scadenza dei versamenti delle tariffe viene prorogata coin scadenza alla fine di maggio.

Sospesa anche la Tosap (tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) per tutti gli esercizi commerciali della città di Carate Brianza dall’8 marzo al 15 di aprile (con scadenza prorogata al 30 aprile). Dal 13 marzo e fino alla metà di aprile la Tosap viene sospesa anche per il mercato settimanale.

Novità anche sul fronte Imu (imposta municipale unica) sui fabbricati. La Giunta di Carate Brianza ha deciso di sospendere l’emissioni  di nuovi accertamenti Imu e di rinviarli al 15 settembre.

Anche sul fronte della scuola, l’Esecutivo di Carate Brianza ha scelto di intervenire con misure straordinarie. Dal 24 febbraio alla metà di aprile sono sospesi i bollettini per i servizi dell’asilo nido comunale, della scuola dell’infanzia comunale, del pre e post scuola. Sospesi anche i pagamenti per il bimestre aprile-maggio del servizio di trasporto.

“In questa delicata situazione di emergenza sanitaria abbiamo deciso di procedere, attraverso due delibere approvate dalla Giunta comunale, con l’adozione di misure straordinarie al fine di sostenere anche economicamente i cittadini caratesi e le attività insistenti sul territorio comunale – spiega il sindaco – Un segnale per tutti quei cittadini che soffrono per un parente a rischio contagio, che hanno dovuto chiudere la propria attività commerciale per il bene della cittadinanza stessa o che faticosamente si dirigono ogni giorno al lavoro. Insieme, ne siamo certi, riusciremo ad uscire da questa complicata situazione. Questa città è forte e lo sta dimostrando giorno dopo giorno: per questo serviva un messaggio di speranza soprattutto da parte nostra”.

TORNA ALLA HOME.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia