Restate a casa

Coronavirus, a Carate Brianza chiusi anche cimiteri e parchi

Il sindaco ha firmato due ordinanze che dispongono la chiusura dei tre campisanti e dei giardini pubblici fino al prossimo 3 aprile.

Coronavirus, a Carate Brianza chiusi anche cimiteri e parchi
Caratese, 12 Marzo 2020 ore 14:21

Chiusi cimiteri e parchi pubblici della città a Carate Brianza per l’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, ordinanza a Carate

Il sindaco Luca Veggian (Forza Italia) ha firmato oggi, giovedì 12 marzo, l’ordinanza che dispone la chiusura dei tre cimiteri della città e di tutti gli spazi pubblici, giardini e parchi, recintati e non fino al 3 aprile. La misura fa seguito a quella della chiusura del parco di Villa Cusani Confalonieri già disposta da inizio settimana in seguito alla emergenza legata alla diffusione del contagio da Coronavirus. In una città già praticamente deserta il primo cittadino, come hanno fatto tanti altri colleghi dei comuni vicini, ha voluto stringere ancora di più le maglie per contenere il propagarsi del virus.

“In questi giorni si è verificato come nei cimiteri del comune siano state riscontrate condizioni di presenza di utenti non pienamente compatibili con il rigoroso rispetto delle citate misure di contenimento”, si legge nel testo del dispositivo.

All’interno dei cimiteri del capoluogo e delle due frazioni di Agliate e di Costa Lambro, è consentito l’accesso solo ai servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, cremazione delle salme, e ammettendo la presenza per l’estremo saluto dei familiari stretti del defunto. Obbiettivo delle due ordinanze è di tipo preventivo e finalizzato a evitare assembramento di persone. Il mancato rispetto degli obblighi  viene punito ai sensi dell’articolo 650 del codice penale.

TORNA ALLA HOME.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia