Coronavirus, deceduto un 80enne di Seveso

L'uomo era ricoverato da mesi per via di un'altra grave patologia.

Coronavirus, deceduto un 80enne di Seveso
Seregnese, 09 Marzo 2020 ore 19:19

Il dramma Coronavirus (QUI i dati sul contagio in Lombardia) tocca anche Seveso. Un 80enne positivo al Covid-19 è infatti deceduto all’ospedale San Gerardo di Monza. L’uomo era stato ricoverato da mesi in altri nosocomi visto che era affetto da un’altra grave malattia.

La rassicurazione del sindaco Allievi

A dare la notizia al sindaco Luca Allievi è stata l’Agenzia di Tutela della Salute della Brianza, che ha informato il primo cittadino sevesino del ricovero e del successivo decesso dell’80enne all’ospedale San Gerardo di Monza. Allievi ha voluto rassicurare la cittadinanza: “Durante il fine settimana scorso sono stato in contatto con l’Ats della Brianza in merito a un caso di un residente di Seveso, anziano ottantenne, trasferito da un istituto di ricovero e cura brianteo all’ospedale San Gerardo di Monza in seguito all’accertamento di positività al Coronavirus. Il paziente era ospedalizzato da mesi fuori dal territorio comunale a causa di altra grave patologia. In data odierna ci è purtroppo pervenuta la comunicazione del suo decesso. Confermo che al momento l’Ats, attivati tutti i protocolli sanitari del caso, non ha individuato alcun contatto diretto tra questa persona e il territorio di Seveso. Ai familiari del nostro concittadino deceduto vanno le più sentite condoglianze da parte di tutta la nostra comunità”.

“Prevenzione: non cambia nulla”

Ha aggiunto poi Allievi: “Per quanto riguarda le misure di prevenzione da attuare a Seveso, l’Ats mi ha confermato che non cambia nulla rispetto a quanto previsto dai decreti emanati nei giorni scorsi. Avrò premura di tenere informata la popolazione su eventuali casi di contagio dato che il Comune è il primo canale di informazione per la cittadinanza in quanto l’Ats comunica direttamente all’Amministrazione tutte le informazioni in merito. Raccomando ai cittadini di evitare inutili e nocivi allarmismi e di attenersi non solo alle disposizioni di Stato ed Enti locali ma anche alle regole di prevenzione diffuse dalle autorità sanitarie. Riuscire a limitare il contagio è un compito di ognuno di noi, tramite un comportamento responsabile e prudente, senza paure o timori di sorta, in linea con le sopracitate disposizioni, al fine di tutelare la nostra salute, quella di chi ci è vicino (soprattutto se appartenente alle categorie più fragili) e anche di agevolare e ridurre la pressione sul sistema sanitario regionale, i cui operatori stanno compiendo sforzi incredibili per curare tutti i malati, rischiando in prima persona di contrarre il virus. L’invito inoltre è quello di consultare frequentemente la pagina Facebook del Comune come il sito internet del Comune, al fine di essere costantemente aggiornati. Esorto tutti a vivere la propria vita serenamente ma anche con le attenzioni e le accortezze sopra menzionate che, anche se ci sembrano un po’ limitanti, sono fatte per tutelare tutti quanti, dai più piccoli ai più anziani”.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia