regole da seguire

Cosa fare e chi chiamare se si avvertono i sintomi del Coronavirus

Ricordiamo quali sono le regole da seguire e come comportarsi.

Cosa fare e chi chiamare se si avvertono i sintomi del Coronavirus
04 Marzo 2020 ore 16:01

Cosa fare e chi chiamare se si avvertono i sintomi del Coronavirus. Visto il costante aumento dei casi di contagio in Lombardia vale la pena ricordare a tutti i nostri lettori le principali informazioni relative al virus Covid-19. Ma soprattutto quali sono i sintomi e cosa occorre fare se si ha il dubbio di aver contratto il virus.

Che cos’è il Coronavirus

Il Coronavirus identificato a Wuhan, in Cina, per la prima volta alla fine del 2019 è un nuovo ceppo virale che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo. È stato chiamato SARS-CoV-2 e la malattia respiratoria che provoca Covid-19.

Quali sono i sintomi?

Come altre malattie respiratorie, il nuovo coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie.

Cosa fare in caso di sintomi

Coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori non devono andare in pronto soccorso, ma devono chiamare il numero unico per la Lombardia 800 89 45 45 che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare. Per informazioni generali chiamare 1500, il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.

Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie croniche come il diabete e le malattie cardiache.

Le buone prassi

Le buone prassi da seguire sono state fin da subito quelle di: lavarsi le mani spesso, non toccarsi occhi naso e bocca, evitare il contatto stretto con persone che soffrono di patologie respiratorie acute, coprirsi il naso o la bocca in caso di starnuto o tosse, utilizzare disinfettanti, utilizzare l mascherina se si sospetta di essere stato contagiato.

Nelle ultime ore, visto l’aumento dei casi, si va verso norme più stringenti come quelle di evitare i baci, gli abbracci e le strette di mano. Ma anche mantenere una distanza di almeno un metro tra le persone. Per gli anziani e gli over 65 il consiglio è quello di rimanere a casa e di evitare il più possibile i luoghi affollati.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia