Cronaca
Spiegazione

Covid: balzo di vittime a Besana, ecco cosa è successo

Il motivo è stato spiegato dal sindaco Emanuele Pozzoli in una diretta video su Facebook

Covid: balzo di vittime a Besana, ecco cosa è successo
Cronaca Caratese, 24 Marzo 2021 ore 15:03

Undici vittime del Covid-19 in soli quattro giorni. E' successo a Besana in Brianza dove il 18 marzo -  Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia di coronavirus - si contavano 46 cittadini portati via dal nuovo coronavirus mentre ieri, martedì 23 marzo 2021, il tragico numero è salito a 57. Il motivo è stato spiegato dal sindaco Emanuele Pozzoli in una diretta video su Facebook. In estrema sintesi si tratta di dati aggregati risalenti alle settimane precedenti, a partire da gennaio, comunicati in ritardo dalle autorità sanitarie.

"Sono dati aggregati"

La doverosa premessa è che si tratta di persone che non ci sono più: una tragedia quindi. Spiegare che i decessi non si sono concentrati nel giro di soli quattro giorni è però doveroso. E il primo cittadino di Besana in Brianza lo ha fatto.

" La trasmissione dei dati è cambiata nel corso dei mesi segnati dalla pandemia; ora è più puntuale ma ogni tanto arrivano dati aggregati anche a distanza di quale giorno. E' quello che è successo anche ieri", ha detto Pozzoli.

L'ultimo decesso in città risale a mercoledì 17 marzo 2021. L'età media delle vittime è di 83 anni, con la più giovane, l'avvocato Pierluigi Cazzetta, morto a maggio a soli 58 anni.

Terza andata in corso

Il sindaco ha fornito anche i numeri dei contagi. In città la terza ondata della pandemia è in pieno corso. Si contano 128 positivi al tampone rispetto ai 63 di inizio marzo. Triplicati anche i minori costretti a fare i conti con il Covid: da 7 a 25. Due besanesi sono attualmente ricoverati in ospedale ("Secondo le informazioni a disposizione, non so se attendibili", ha specificato il sindaco); tre, invece, gli ospiti delle rsa besanesi contagiati ("Non so se vaccinati nelle scorse settimane").

Necrologie