Menu
Cerca
PizzAut

Da Concorezzo una pizza per la presidentessa del Senato

Il pizzaiolo Alessandro Montrasio ha dedicato un margherita "rivisitata" a Maria Elisabetta Casellati.

Da Concorezzo una pizza per la presidentessa del Senato
Cronaca Vimercatese, 04 Maggio 2021 ore 13:21

Da Concorezzo una pizza per la presidentessa del Senato. Il giovane Alessandro Montrasio ha dedicato una margherita “rivisitata” a Maria Elisabetta Casellati.

L’incontro a Cassina de’ Pecchi

Il nuovo incontro tra Alessandro e la presidentessa Casellati è avvenuto sabato, in occasione dell’inaugurazione della prima pizzeria targata “PizzAut” a Cassina de’ Pecchi, il progetto pensato interamente per ragazzi autistici. Durante la cerimonia il giovane pizzaiolo di Concorezzo ha presentato alla Casellati la pizza “Bella Signora”, una variante della tradizionale margherita.

“Alessandro aveva conosciuto la presidentessa Casellati due anni fa, quando i ragazzi di PizzAut erano stati ricevuti in Senato – spiega Susanna Milia, mamma di Alessandro – In quell’occasione le aveva donato un suo disegno e tra i due è nato un rapporto speciale. Sapendo che sarebbe venuta all’inaugurazione della pizzeria ha deciso di ideare una pizza in suo onore”.

Una pizza  svelata sabato mattina nel corso dell’inaugurazione del ristorante: «La pizza non poteva che chiamarsi “Bella Signora” in suo onore: si tratta di una margherita un po’ speciale, con mozzarella senza lattosio e pomodorini pachino che Alessandro adora. La presidentessa è rimasta molto colpita dal gesto di Alessandro: tra loro c’è un legame molto forte e siamo contenti che non sia voluta mancare in un giorno così importante per tutti i ragazzi di PizzAut».

Il ringraziamento della Casellati

L’apertura del ristorante, infatti, è il coronamento di un progetto nato diversi anni fa e reso ancora più difficile dalla pandemia. Ora, però, il sogno è diventato realtà: «Sono qui in veste di amica dei nostri ragazzi e delle loro famiglie – ha dichiarato la Casellati – Per me è una giornata molto importante. Ricordo due anni fa quando i ragazzi sono venuti al Senato e avevano espresso il loro sogno di poter finalmente creare un loro posto di lavoro. Allora dissi che sarei stata presente e così è stato».

Il servizio completo sul Giornale di Vimercate in edicola da martedì e disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Necrologie