Decreto Sicurezza, il plauso del commissario leghista: “I sindaci di buonsenso difendono il provvedimento”

Andrea Villa: "Il Decreto dà più poteri ai sindaci per aiutare chi scappa davvero dalle guerre ed allontanare chi delinque"

Decreto Sicurezza, il plauso del commissario leghista: “I sindaci di buonsenso difendono il provvedimento”
Monza, 05 Gennaio 2019 ore 15:36

Decreto Sicurezza, il plauso del commissario leghista: “I sindaci di buonsenso difendono il provvedimento”

“Il decreto sicurezza rafforza, in provincia di Monza e Brianza, i corpi di Polizia e dei Carabinieri, con un centinaio di nuovi agenti. Dà più poteri ai sindaci per aiutare chi scappa davvero dalle guerre ed allontanare chi delinque. Essere contrari a questo provvedimento è una follia”. Così Andrea Villa, commissario provinciale della Lega, ha commento la presa di posizione dei sindaci di centrosinistra contro il decreto Salvini.

Una presa di posizione, quella dei sindaci di centrosinistra, critica nei confronti del decreto e che era partita, si ricorderà, dal primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando il quale, all’indomani dell’approvazione del provvedimento fortemente voluto dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, si era detto pronto a disattendere a quelle norme che riguardano i migranti. Una posizione che, se da un lato ha trovato sostegno in altri sindaci (come De Magistris a Napoli o Nardella a Firenze), dall’altro ha sollevato un vero e proprio polverone al quale si è unito anche il sindaco monzese Dario Allevi.

“Ringrazio i sindaci brianzoli di buonsenso che non hanno aderito alle grottesche sceneggiate di Orlando e De Magistris: sono esempi di cui possiamo fare a meno”, ha concluso Villa.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia