Cronaca
Villasanta

Denunciò un omicidio sulla scheda elettorale, sopralluogo per iniziare gli scavi all'Area Nord

Stamattina, giovedì 19 gennaio 2023, è stato effettuato un sopralluogo nel cantiere dell'Area Nord di Villasanta

Denunciò un omicidio sulla scheda elettorale, sopralluogo per iniziare gli scavi all'Area Nord
Cronaca Vimercatese, 19 Gennaio 2023 ore 17:39

Si stringe il cerchio attorno al presunto killer che confessò un omicidio sulla scheda elettorale.

Nell'ambito dell'indagine relativa alla scritta rinvenuta sulla scheda elettorale a Villasanta, durante le elezioni politiche dello scorso settembre,  stamattina, giovedì 19 gennaio 2023, è stato effettuato un sopralluogo nel cantiere dell'Area Nord, ribattezzato come L'Ecomostro".

Al sopralluogo ha partecipato anche l’archeologo forense Dominique Salsarola del Dipartimento Labanof di Milano nominato consulente dalla Procura di Monza Carlo Cinque al fine di monitorare lo stato dei luoghi e individuare il punto esatto in cui potrebbe essere stato seppellito il cadavere.

 

Ricognizione all'Area Nord

Proprio nella mattinata di oggi, giovedì 19 gennaio 2023,  gli agenti della Squadra Mobile di Monza assieme all’archeologo forense hanno effettuato un sopralluogo di ricognizione dei luoghi finalizzata ad individuare le metodologie necessarie al fine di monitorare ed investigare l’area di interesse.

La frase, ricordiamo, venne scritta in stampatello trovata su una scheda elettorale alle ultime elezioni politiche del 25 settembre: "Per le forze dell’ordine. Ho ammazzato un uomo. E’ sepolto in cantiere area nord. Date lui sepoltura cristiana, vi prego".

L’autore ha utilizzato la matita copiativa, fornita dagli addetti prima di entrare in cabina a votare e la scritta è stata trovata sulla scheda di colore rosa, quella utilizzata per l'elezione dei membri della Camera dei Deputati.

E' accaduto in un seggio alle ultime elezioni politiche

Il fatto era accaduto in un seggio elettorale di Villasanta, al momento dello spoglio, iniziato dopo le 23 della sera dello scorso 25 settembre. Le scrutatrici e la presidente, raggelate dall’inquietante messaggio, hanno consegnato la scheda alla polizia, che oggi indaga per omicidio e occultamento di cadavere.

Si indaga per omicidio e occultamento di cadavere

Gli agenti della Squadra Mobile sono partiti da un’impronta digitale, trovata sul foglio, e ovviamente dall’elenco di nomi contenuti nella lista elettorale. L’autore si nasconde, infatti, tra le centinaia di persone che si presentarono a votare quella domenica. Un giallo a cui gli investigatori, secondo quanto emerso, starebbero per dare una soluzione.

Subito dopo lo spoglio la scheda contenente lo sconvolgente messaggio, estratta dall'urna dagli scrutarori, è stata consegnata nelle mani della Polizia di Stato e successivamente degli agenti della Squadra Mobile. Quella sera arrivò anche la Digos e il seggio venne chiuso per oltre trenta minuti per permettere alle forze dell'ordine di iniziare le indagini.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie