Incidente ferroviario

Deraglia un treno della linea Milano – Lecco FOTO VIDEO

Il deragliamento nei pressi della stazione ferroviaria di Carnate. Decine di mezzi dei soccorritori sul posto

Vimercatese, 19 Agosto 2020 ore 12:24

Deraglia un treno della linea Lecco – Milano, nei pressi della stazione ferroviaria di Carnate: sul posto sono in arrivo decine di mezzi dei soccorritori

Aggiornamento delle 12.50

Si fa sempre più strada l’ipotesi di un errore umano o di un problema tecnico legato al mancato funzionamento di uno scambio dal momento che il treno, che risultava essere in transito direzione Monza, ha imboccato un binario morto, finendo contro il muretto.

Aggiornamento delle 12.35

Al momento il bilancio è di alcuni feriti, tra cui il macchinista del treno. Le sue condizioni non sono apparentemente gravi. Il treno, secondo quanto riferito dai soccorritori sul posto, potrebbe essere con pochissimi passeggeri a bordo, uno dei quali è stato caricato in ambulanza. Il conto dei feriti al momento è di tre persone: il macchinista, il capotreno e un passeggero. Per precauzione comunque a Carnate sono in arrivo due elisoccorsi

Deraglia un treno

Il deragliamento, sulle cui cause non si hanno ancore notizie, è avvenuto poco prima delle 12 nei pressi della stazione ferroviaria di Carnate. Il treno viaggiava in direzione Arcore quando la motrice è uscita dai binari, portandosi con se almeno altre tre carrozze: l’ipotesi al momento più probabile è che non abbia funzionato uno scambio dal momento che il treno è finito su un binario morto e la motrice è finita contro un muretto. L’allarme è scattato immediatamente e sul posto sono in arrivo cinque ambulanze, un’automedica e un elisoccorso ma al momento non si hanno notizie di eventuali feriti. Sul posto anche i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e la Polfer, oltre al sindaco di Carnate Daniele Nava.

17 foto Sfoglia la gallery

Seguiranno aggiornamenti 

TORNA ALLA HOME PAGE 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia