Cronaca
Nova Milanese

Due aggressioni nel giro di 48 ore: vittime due cagnolini

Uno dei due, azzannato da un pitbull, è stato sottoposto a tre interventi in due giorni.

Due aggressioni nel giro di 48 ore: vittime due cagnolini
Cronaca Desiano, 04 Settembre 2022 ore 11:25

Due aggressioni nel giro di 48 ore: vittime due cagnolini novesi. Uno dei due ha riportato gravi ferite ed è stato sottoposto a tre interventi in due giorni.

Due cagnolini aggrediti in due giorni

Due cagnolini aggrediti in due giorni. "Bisogna essere in grado di gestire i propri animali perché potrebbero essere pericolosi per gli altri e anche per le persone", è l’appello della novese Marina Penna, padrona di Pedro, podenco canario di 2 anni e mezzo aggredito da un pitbull.  Lo sfortunato incidente è accaduto in via Prealpi, all’angolo con via Manara, mentre Marina e il marito stavano passeggiando tranquillamente con i loro due amici a quattro zampe, e ha causato gravi danni al povero cagnolino, morso sul dorso e nella parte superiore degli arti anteriori. A causa delle ferite riportate è stato sottoposto a ben tre interventi in due giorni.

Pedro azzannato da un pitbull

Sembra che il pitbull sia partito alla carica dopo la rottura del suo collare, quindi si è scagliato contro il povero Pedro. I padroni sono riusciti ad allontanare i due cani ma il pitbull ha tentato di azzannare anche l’altro cane dei coniugi, fortunatamente senza riuscirci. In seguito all’accaduto Pedro ha riportato diverse ferite ed è immediatamente stato portato dal veterinario.

L'appello della padrona del povero cagnolino

"Pedro ha contratto una brutta infezione, adesso lo stiamo portando tutti i giorni dal veterinario per delle medicazioni, speriamo possa guarire in fretta - è l’auspicio della sua padrona - Quando il mio cane è stato aggredito ci siamo spaventati moltissimo, né noi né il padrone del pitbull riuscivamo a dividerli". In attesa che il loro cagnolino guarisca in fretta, Marina e il marito hanno contattato il padrone del cane responsabile dell’aggressione senza però ottenere grandi risultati. "Il ragazzo ci ha detto che non lavora e che non può aiutarci a pagare le spese mediche ma questa non è la cosa più importante – ha spiegato Penna – Dopo questa brutta esperienza ciò che mi interessa sottolineare è che non si può portare in giro degli animali se non si è in grado di gestirli". L’aggressione ha causato ferite importanti ma è stato anche un evento traumatico. "Pedro è un cane affabile e gioioso. Dopo quello che gli è successo sarà spaventatissimo, speriamo possa riprendersi velocemente", ha concluso la novese. Un'altra aggressione, fortunatamente con conseguenze meno serie, si è verificata il giorno successivo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie