triuggio

E' ancora scontro tra sindaco e Lega sui vaccini

Sulla questione sono intervenuti anche i consiglieri regionali Alessandro Corbetta (Lega) e Gigi Ponti (Partito democratico).

E' ancora scontro tra sindaco e Lega sui vaccini
Cronaca Caratese, 20 Aprile 2021 ore 00:28

E' ancora scontro tra il sindaco di Triuggio, Pietro Cicardi, e la Lega sulla gestione della pandemia a livello comunale e regionale. Ricordiamo che in un comunicato, il gruppo Lega ha contestato alcuni passaggi dell’ultimo discorso tenuto via web dal primo cittadino. In particolare, sui vaccini, Cicardi ha fatto notare che “la situazione vaccinale in Lombardia sta attraversando un momento di grandissima sofferenza e difficoltà, per certi versi anche di relativa confusione rispetto alle vaccinazioni messe in atto. Non ultima la notizia di poche ore fa che è stata aperta una nuova opportunità per gli ultra 80enni che non si sono ancora vaccinati”.

E' scontro tra sindaco e Lega

Al discorso del sindaco è seguito un comunicato del Gruppo Lega Triuggio nel quale si sottolineava alcuni aspetti attribuiti dai leghisti all'Amministrazione comunale: "Rassegnazione, negatività, mancanza di idee risolutive, confusione da parte di Regione Lombardia per offuscare la scarsa attività di questa Amministrazione". La replica del sindaco non si è fatta attendere: "Le parole misurate “sofferenza, difficoltà e relativa confusione”, utilizzate nel mio video per tracciare un quadro sintetico della situazione vaccinale in Lombardia, hanno prodotto una reazione scomposta da parte della Lega di Triuggio, la quale evidentemente ritiene che la Regione, da loro governata, non abbia responsabilità alcuna della situazione che tutti abbiamo di fronte”.

L'intervento del consigliere regionale della Lega

“Il sindaco di Triuggio è solo uno dei tanti esponenti di sinistra che, a fini di propaganda, hanno usato e stanno usando la pandemia per attaccare la Regione Lombardia - afferma Alessandro Corbetta, consigliere regionale della Lega al Pirellone - Se un sindaco, per rispondere a polemiche sul proprio operato, deve tirare in ballo falsità sulla Regione vuol dire che è un sindaco in affanno. Probabilmente è lui ad avere per davvero la coda di paglia. Bufale, fake news, imprecisioni: sono questi gli strumenti del Partito democratico utilizzati a piene mani per raccontare storie diverse dalla realtà. Cicardi, che segue questo filone come da ordini di partito, sa benissimo che la sanità della Lombardia non è mai stata commissariata da Figliuolo che anzi, nella sua visita nella nostra Regione, ha elogiato il modello di vaccinazione lombardo e gli uomini che ogni giorno lavorano per migliorarlo. Semmai sono state le primule di Arcuri e la gestione fallimentare dell’ex premier Conte a essere stati commissariati da Figliuolo e da Draghi. Noi ancora oggi scontiamo la disorganizzazione del governo precedente e soprattutto la mancanza dei vaccini causata dagli errori fatti dall’Unione europea".

Alcuni numeri

"I numeri del resto confermano lo sforzo che sta mettendo in atto Regione Lombardia. Per quanto riguarda le vaccinazioni somministrate, mentre in alcune regioni rosse preferiscono vaccinare famosi giornalisti quarantenni, la Lombardia è ai primi posti a livello nazionale per gli ospiti delle Rsa, gli over 80 e il personale socio sanitario. Per quanto riguarda il numero assoluto di dosi inoculate, la Lombardia è abbondantemente la prima Regione d’Italia con 2 milioni e 263 mila vaccini somministrati - prosegue Corbetta - Forse Cicardi non se ne è accorto, forse troppo impegnato a scrivere comunicati contro la Regione, ma fra gli hub per la vaccinazione di massa sul territorio provinciale di Monza e Brianza ci sono anche Verano Brianza e Vimercate, Comuni amministrati rispettivamente da PdD e M5S senza contare tutti gli hub fuori provincia siti in Comuni dove non amministra il centrodestra. La sanità lombarda e brianzola si è attrezzata e sta lavorando per condurre in maniera efficace la campagna di vaccinazione più importante della storia, grazie al quotidiano lavoro degli operatori sanitari e degli amministratori e nonostante la perenne campagna elettorale messa in atto dai politici di sinistra come Cicardi”.

La replica del Partito democratico

"Pietro Cicardi in questo anno difficile si è impegnato con azioni concrete affinché questa pandemia gravasse il meno possibile sulla comunità triuggese, come ha ben spiegato nel suo comunicato - hanno dichiarato Gigi Ponti, consigliere regionale del Partito democratico, e Lorenzo Sala, segretario del Partito democratico di Triuggio - Per questo non ci sorprende che il consigliere della Lega Corbetta nel sua reazione confermi il fatto che per il suo partito l'inefficienza organizzativa mostrata da Regione Lombardia nella gestione vaccinale e sotto gli occhi di tutti i cittadini, rappresenti un nervo scoperto e particolarmente sensibile. Non solo scomposto nella reazione ma persino con una narrazione così celebrativa della situazione che fa pensare che Corbetta non possa fare altro che una mera difesa d’ufficio.”

Anziani convocati per essere vaccinati a 60 km da casa

Il consigliere regionale del Partito democratico Gigi Ponti
Necrologie