Ore di apprensione

Escursionista disperso nel lecchese: è Paolo Bortolato di Agliate

Le operazioni di ricerca, ricominciate questa mattina, si stanno concentrando nella zona del canale Valbona.

Escursionista disperso nel lecchese: è Paolo Bortolato di Agliate
Cronaca Caratese, 22 Febbraio 2021 ore 11:44

Sono riprese all’alba di oggi, lunedì 22 febbraio 2021 le ricerche dell’escursionista brianzolo disperso in Val Biandino (nel lecchese) dalle 14 di ieri ieri, domenica 21 febbraio. Si tratta di Paolo Bortolato, 57 anni, residente ad Agliate, nel Caratese.

Riprese le ricerche dell’escursionista disperso in Val Biandino da ieri

Esperto escursionista, il brianzolo ieri era uscito di casa e si era diretto in Valsassina per effettuare una ascesa in Val Biandino. Partito da Introbio l’uomo sembra si sia incamminato verso il Rifugio Grassi ma nel pomeriggio si è trovato in difficoltà e ha allertato i soccorsi riuscendo a chiedere aiuto. Poi da quel momento le comunicazioni si sono interrotte. Subito si sono mobilitati gli uomini del Soccorso Alpino.

Le comunicazioni però erano molto difficoltose e frammentarie. Il rilevamento della posizione del telefono attraverso le celle telefoniche non ha permesso di restringere l’area d’intervento e quindi si è deciso di procedere definendo alcune zone come prioritarie.

 

Le ricerche

Venticinque gli uomini del Cnsas in campo per cercarlo. “Diceva di sentire dell’acqua – ha spiegato il sindaco di Introbio Adriano Airoldi che ieri, domenica, si trovava al rifugio Grassi – Noi ci siamo subito offerti di dare una mano, ma i soccorritori hanno declinato la proposta. Il problema è che a quanto pare a metà pomeriggio il segnale del cellulare dell’escursionista si è interrotto”.

Le ricerche sono andate avanti fino oltre le 19 di ieri, purtroppo senza esito. Questa mattina come detto i soccorritori sono tornati in campo e al momento le operazioni si stanno concentrando nella zona del canale Valbona. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli