Contro i furti la Lega chiede i vigilantes

I consiglieri del Carroccio hanno presentato una mozione urgente

Contro i furti la Lega chiede i vigilantes
Caratese, 20 Dicembre 2017 ore 16:50

Contro i furti a Besana, la Lega nord invoca l’utilizzo dei vigilantes. E’ una delle richieste rivolte alla Giunta, raccolte in una mozione urgente. Protocollata ieri, ad una manciata di ore dalla seduta del Consiglio comunale, sarà discussa in occasione della prossima convocazione.

Contro i furti, vigilantes a supporto delle forze dell’ordine

Il documento firmato dai consiglieri della Lega Alessandro Corbetta ed Emanuele Pozzoli parte dai “diversi furti che si registrano da settimane in città”. Per chiedere a sindaco e assessori “azioni immediate per potenziare la sicurezza”. Primo, l’aumento delle pattuglie della Polizia locale durante il periodo invernale. Secondo, “l’utilizzo di agenti di sicurezza privata a supporto delle forze dell’ordine nei periodi in cui avvengono più furti e nelle notti in cui non sono già presenti gli agenti di Polizia locale”.

Tre vie nel mirino

In particolare, i lumbard puntano i riflettori su le tre vie “più colpite”. Via Roletto, via San Carlo e via don Zonca. Qui l’elenco delle richieste si fa lungo.

Potenziare l’illuminazione pubblica. Ripristinare la luce del palo lungo i binari, nella zona di via Roletto. Installare una rete o una barriera lungo la scarpata intorno al ponticello di via Roletto. Intimare “ai proprietari delle case abbandonate della zona di sistemare le recinzioni e di manutenere i giardini ed il verde”.

Il sindaco: “Ecco cosa facciamo per la sicurezza”

Il sindaco Sergio Cazzaniga

Bacchettato da settimane dalla Lega nord sul tema della sicurezza, il sindaco Sergio Cazzaniga ha risposto per le rime.
“Mi vien da chiedere: ma il lungo elenco di proposte del Carroccio perché non è stato realizzato quando erano al governo loro? Noi abbiamo fatto di certo più del centrodestra contro la criminalità. E il mandato non è ancora finito”.

“Questo non significa che ci fermeremo perché i furti sono ancora molti, non mi nascondo, e comprendo il disagio dei miei cittadini. Il problema dei ladri, però, non riguarda solo Besana e non è arrivato con me, c’era anche prima. Non dimentichiamolo”.

Nuovo vigile in arrivo

Sul piatto il primo cittadino ha messo subito una novità. Con l’inizio del nuovo anno l’Amministrazione assumerà un nuovo vigile, per potenziare il servizio di Polizia locale e con questo anche i pattugliamenti serali, dalle 17 alle 23.
“Il messo comunale  andrà in pensione. Lo sostituiremo con un agente, mentre per le funzioni di messo penseremo ad una convenzione con uno o più Comuni limitrofi”, ha annunciato Cazzaniga.
“Questa è o non è un’iniziativa a favore della sicurezza?”

Illuminazione e telecamere

Il sindaco è poi passato ad altri due argomenti caldi. Primo, l’illuminazione. 30mila gli euro stanziato per l’acquisto di corpi illuminanti.
“Siamo intervenuti in via San Camillo, faremo lo stesso in via Pozzi. Abbiamo un elenco e stiamo lavorando per soddisfarne tutte le voci”.
“Tra il 2016 ed il 2018 investiremo circa 70mila euro nella sicurezza. Soldi che sono serviti e serviranno anche per l’acquisto di telecamere. Una è già stata installata in via Rivabella, un’altra arriverà alle Cinque frecce”.

Fondo per i privati? «Difficile»

E per quanto concerne l’idea della Lega di costituire un fondo comunale per sostenere i privati nell’acquisto di antifurti e sistemi di videosorveglianza?
“Ci avevamo pensato ma renderlo concreto non è così semplice. Dovremmo indire un bando per l’assegnazione delle risorse, ma quali criteri potremmo inserire? Quali priorità?”.
“Stiamo facendo davvero il possibile, per i colpi in abitazione ma anche contro le truffe agli anziani. Basti pensare che sento più il maresciallo Marco Verrecchia che mia moglie…”, ha concluso con una battuta.

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve