Menu
Cerca

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità: tanti appuntamenti a Carate

“Essere differenti è normale”: una kermesse dedicata alla disabilità che prenderà ufficialmente il via il 27 novembre.

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità: tanti appuntamenti a Carate
Cronaca Caratese, 23 Novembre 2020 ore 10:56

Quattro diversi appuntamenti per celebrare il 3 dicembre, la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità. Dopo il successo dello scorso anno si consolida il calendario delle iniziative caratesi in programma con la seconda edizione di “Essere differenti è normale”: una kermesse dedicata alla disabilità che prenderà ufficialmente il via il 27 novembre.

Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità: tanti appuntamenti a Carate

Gli eventi organizzati dall’Assessorato alle Politiche Sociali del comune di Carate Brianza ha visto la collaborazione della Cooperativa Solaris, l’Associazione La Nostra Famiglia, l’Istituto Comprensivo Gian Domenico Romagnosi, l’Associazione genitori Romagnosi, l’Istituto Parrocchiale Vescovi Valtorta e Colombo, l’Associazione genitori e amici dell’Istituto Parrocchiale Vescovi Valtorta e Colombo, il Teatro Agorà, l’IIS Leonardo Da Vinci e l’Associazione Fiori di Campo.

Gli eventi in programma

Si parte il 27 novembre con l’allestimento natalizio degli spazi di ingresso dei due Palazzi comunali a cura dei ragazzi del CSE Atelier (esposti fino al 7 gennaio 2021). Si continua poi il 3 dicembre con un momento di confronto con gli studenti caratesi che potranno assistere alle testimonianze di due importanti sportivi: Andrea Stella, imprenditore e velista che ha fondato l’Associazione “Wow” e Margherita Paciolla, giovane campionessa paralimpica brianzola già vincitrice di due ori continentali nei 100 e 200 metri.

Protagonisti degli incontri le classi IV della scuola primaria e le classi II della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto G.D. Romagnosi e dell’istituto Parrocchiale Vescovi Valtorta e Colombo che seguiranno le testimonianze attraverso l’utilizzo di piattaforma on-line dell’IIS Leonardo da Vinci e la collaborazione della Coop Solaris e dei due istituti scolastici caratesi. Nel corso della mattinata verrà anche proiettato il video “Racconto di esperienze quotidiane”, realizzato da Cse Atelier.

Novità edizione 2020

A coinvolgere ancora una volta gli studenti sarà il concorso a tema “Essere differenti è normale” rivolto alle classi IV della scuola primaria e alle classi Idella scuola secondaria di primo grado dell’Istituto G.D. Romagnosi e dell’istituto Parrocchiale Vescovi Valtorta e Colombo. L’iniziativa prevede un concorso a premi per la realizzazione di elaborati grafici o multimediali da parte degli alunni caratesi. In palio tablet, zaini con pastelli e pendrive per i primi tre classificati delle due scuole coinvolte.

Lo spettacolo in chiusura

Ultima delle iniziative in programma lo spettacolo teatrale rimandato a causa del Dpcm che si terrà in primavera all’Agorà con la piece “3 secondi prima…3 secondi dopo” dell’Associazione Teatro Pedonale. In scena la storia di Andrea Stella.

“Per il secondo anno consecutivo abbiamo voluto valorizzare, con una serie di iniziative ad hoc, la Giornata mondiale delle Persone con disabilità – ha spiegato Cristina Camesasca, Assessore alle Politiche Sociali e Associazioni Sociali – Il motivo è semplice: il valore aggiunto che sanno dare le persone diversamente abili è sicuramente importante per la nostra società e lo è in particolar modo per i minori ai quali vogliamo garantire le stesse opportunità dei normodotati. Ringrazio tutte le associazioni sono state un prezioso e determinante partener di questa importante manifestazione”.

“Le persone diversamente abili, devono essere sempre di più al centro della nostra società come parte attiva. Devono avere la possibilità di potersi esprimere avendo la concreta possibilità di vincere barriere ed ostacoli – ha sottolineato il Sindaco, Luca Veggian - Il nostro compito come Amministrazione comunale è proprio questo: da un lato abbattere ogni tipo di freno perché nessuno deve essere mai lasciato da solo e allo stesso tempo essere al fianco ed aiutare chi ha più bisogno, favorendo l’inclusione sociale”.

TORNA ALLA HOME 

Necrologie