Giussano

Giussano, medico stroncato da un infarto

Lavorava in due ambulatori di Lissone

Giussano, medico stroncato da un infarto
Cronaca Caratese, 27 Aprile 2021 ore 17:02

Giussano, medico stroncato da un infarto

Robbiano

E’ stato stroncato da un infarto, mentre si faceva la barba.  Grande cordoglio in città per l’improvvisa scomparsa del dottor Gianfranco Finotti, 54 anni.
Il medico si era da poco trasferito nella frazione di Robbiano: abitava in via Monte San Michele da dicembre del 2020, ma prima aveva vissuto a Birone per 14 anni con la moglie Francesca, assistente sociale a Monza e il figlio Matteo.  Una morte improvvisa: Finotti si era sentito male sabato 17 aprile ed era stato portato in ospedale a causa di un primo infarto. Era stato curato e sottoposto ad angioplastica. Sembrava tutto risolto e invece inaspettatamente è sopraggiunto un secondo infarto, mentre era casa.

Lavorava a Lissone

Il dottor Finotti aveva il suo ambulatorio medico a Lissone, in via Manzoni ed esercitava anche nell’ambulatorio comunale di via San Domenico Savio a Santa Margherita, stimato e apprezzato da tante famiglie; prima ancora era stato medico in provincia di Sondrio.
«Da sei anni era a Lissone, prima ancora, lavorava a Chiavenna -  ha spiegato la moglie - era stato anche guardia medica e medico prelevatore per l’Avis Lambrate».

Necrologie