Cronaca
Varedo

I rifiuti della Snia verranno rimossi entro l'estate

L'annuncio della proprietà dell'area dismessa al sindaco Filippo Vergani, che ora attende il cronoprogramma dell'intervento

I rifiuti della Snia verranno rimossi entro l'estate
Cronaca 01 Aprile 2021 ore 18:01

I rifiuti della Snia verranno rimossi entro l'estate. L'annuncio della proprietà dell'area dismessa al sindaco Filippo Vergani, che ora attende il cronoprogramma dell'intervento

I rifiuti della Snia verranno rimossi entro l'estate

I rifiuti scaricati nell’area Snia di Varedo saranno rimossi entro l’estate. E’ quanto ha promesso la proprietà dell’area industriale dismessa, al sindaco Filippo Vergani e al suo vice Fabrizio Figini durante l’incontro avvenuto venerdì. Nel corso della riunione con il rappresentate di Mg sviluppo e delle altre quattro società che possiedono i lotti del comparto, si è parlato del masteplan che detterà la riqualificazione del vaso sito industriale e del problema delle oltre duemila tonnellate di rifiuti urbani stipati in due capannoni ormai quasi da tre anni.

Il sindaco aspetta il cronoprogramma

«La proprietà ci ha assicurato che avvieranno il percorso di rimozione dei rifiuti abbandonati ed entro l’estate i rifiuti dovrebbero essere portati via tutti - ha spiegato il sindaco - sto aspettando di vedere il programma dei lavori. Spero proprio che l’intervenga avvenga nei tempi annunciati». Tornando al master plan, l’Amministrazione comunale ha confermato che detterà le linee guida. «Ci stiamo lavorando, contiamo di presentarle in Consiglio comunale entro fine aprile» ha annunciato Figini.

Al problema si era interessato anche il prefetto

Al problema dei rifiuti stoccati abusivamente si era da subito interessato anche il prefetto di Monza e Brianza, la cui rimozione era stata inserita nell’agenda delle priorità. Il problemi in questi anni sono stati i costi per lo smaltimento e la difficoltà a reperire un impianto di termovalorizzazione disponibile a farsi carico di una quantità così elevata di spazzatura. Ora sembra dunque che questo scoglio sia stato superato. L’anno scorso, sempre a carico della proprietà è stata effettuata la caratterizzazione dei rifiuti, di concerto con i tecnici di Arpa Lombardia, che aveva confermato la presenza di rifiuti solidi urbani, quindi non pericolosi.

Scaricati abusivamente quasi tre anni fa

Per la maxi discarica nella ex area Snia a ottobre del 2019 sono state arrestate undici persone con l’accusa di traffico illecito di rifiuti. Da quanto ricostruito dai Carabinieri forestali, che hanno condotto l’operazione, i rifiuti provenienti dalla Campania sono stati riversati nei capannoni abbandonati dal 12 luglio al 1 agosto 2018, giorno in cui i carabinieri di Desio hanno posto sotto sequestro i cumuli di immondizia rinvenuti nella ex area industriale.

 

Necrologie