La storia

Il ladro di crocchette per gatti è un pensionato: l’Enpa lo smaschera e… lo aiuta FOTO

Il ladruncolo è un pensionato, che ruba per i suoi gatti. Per lui niente denuncia e una mano dall'associazione.

Il ladro di crocchette per gatti è un pensionato: l’Enpa lo smaschera e… lo aiuta FOTO
Cronaca Vimercatese, 08 Dicembre 2020 ore 09:10

Da settimane nella colonia felina di Cascina Seregna a Caponago sparivano le crocchette per i gatti. E alla fine il misterioso ladro è stato scoperto. Ma il finale della storia è davvero sorprendente.

Ladro di crocchette per gatti

Giorno dopo giorno un misterioso ladro non solo sottraeva interi sacchi di crocchette da 5 o 10 chili (custoditi per scorta) e materiali usati per tenere in ordine le casette, ma arrivava addirittura a svuotare le ciotole lasciate per i circa 15 gatti liberi.

La segnalazione e le indagini

A fare la segnalazione alle Forze dell’ordine è stata la tutrice della colonia, Milena Rosellini, volontaria dell’Enpa di Monza e Brianza e responsabile colonie feline. Esasperata e amareggiata per i continui furti, con l’autorizzazione dei Carabinieri, Milena ha posizionato nella zona alcune fototrappole che hanno ripreso le attività del ladro senza, però, riuscire a identificarlo con certezza. A quel punto Milena ha provato la via della gentilezza, lasciando un cartello al misterioso ladro: “Se hai bisogno di cibo, lascia un messaggio e cercherò di aiutarti. Ma non rubare il cibo a questi poveri gatti che non hanno nient’altro da mangiare. Grazie.”
La preghiera rimane però inascoltata, i lucchetti vengono forzati e i furti continuano come se niente fosse.

Entra in azione la Polizia

Nel frattempo la segnalazione viene passata alla Polizia Locale di Caponago, e il comandante  Gabriele Garberoglio prende subito a cuore la questione. Insieme a Milena individua la posizione migliore dove collocare le fototrappole, che finalmente fanno il loro dovere, dando un volto al ladro, ripreso in modo chiaro di prima mattina, intento nelle sue attività illecite. Ed è proprio il comandante Garberoglio alle 8.30 di una mattina di fine novembre a cogliere il ladro letteralmente – è il caso di dirlo – con le mani nel sacco.

L’ammissione e il finale a sorpresa

Il ladruncolo è un pensionato di Carugate. Davanti agli agenti l’anziano si spaventa mostrandosi dispiaciuto per quanto è successo e raccontando di non avere abbastanza cibo per sfamare i suoi animali. Riceve una reprimenda verbale e promette di non farlo più.
Non scattano, invece, ulteriori provvedimenti, poiché la volontaria dell’Enpa, conosciuta la situazione dell’anziano, è colta da compassione e decide, in accordo con la Polizia, di non sporgere alcuna denuncia. Non solo: Enpa di Monza si impegna ad aiutare l’uomo donandogli mangimi per i suoi animali. Un’ulteriore visita alla casa dell’anziano accerterà che presso il suo orto vivono numerosi gatti provenienti dalle colonie degli orti circostanti.

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità