Menu
Cerca
Cesano Maderno

Imbrattata da scritte l’area feste del velodromo

I volontari chiedono aiuto al Comune: "Servono le telecamere, i nostri occhi da soli qui non bastano".

Imbrattata da scritte l’area feste del velodromo
Cronaca Seregnese, 12 Gennaio 2021 ore 12:30

Imbrattata da scritte l’area feste del velodromo. I volontari di Campus Major chiedono al Comune le telecamere.

Imbrattata di scritte l’area feste

Nuovo attacco all’area feste del velodromo. I soliti ignoti, bomboletta verde in mano, hanno imbrattato i pannelli della cucina di via Sant’Eurosia. E’ successo in pieno giorno, in un momento in cui i volontari di Campus Major, che presidiano l’area, erano assenti. E’ stato uno di loro che ha notato le frasi vergate sui pannelli e ha dato l’allarme al presidente Vito Caprara.

“C.M. è nostra”

“C.M. è nostra” è una delle frasi che si rincorrono sui pannelli dell’area feste, in mezzo a minacce di morte neanche troppo velate e attacchi diretti alle forze dell’ordine. Scritte lasciate in tutta fretta, come testimonia la bomboletta spray getatta a terra. Con ogni probabilità, la C e la M sono proprio le iniziali di Cesano Maderno.

L’indignazione e la condanna

Il numero uno del sodalizio che raduna i lucani di Cesano e dintorni è indignato: “Presenterò denuncia contro ignoti nelle sedi opportune” annuncia. “E’ vergognoso che non si abbia rispetto per le cose che dovrebbero essere un bene pubblico, e quindi di tutti”. Intanto, rivolgendosi all’Amministrazione comunale, i volontari chiedono un aiuto: “Servono le telecamere di videsorveglianza. I nostri occhi non possono bastare a tenere monitorato ventiquattro ore su ventiquattro il velodromo”.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 12 gennaio 2021.

TORNA ALLA HOME

 

Necrologie