Cronaca
Verano Brianza

Incidente mortale sulla Valassina, l'appello della mamma di Roberto Frigerio

"Aiutateci a capire cosa sia successo quel giorno. Chi ha visto qualcosa si faccia avanti"

Incidente mortale  sulla Valassina, l'appello della mamma di Roberto Frigerio
Cronaca Caratese, 22 Settembre 2021 ore 09:09

I genitori del giovane  veranese vittima di una caduta fatale in moto sulla Valassina, lo scorso 9 settembre, cercano testimoni perchè vogliono sapere cosa sia successo quel giorno.

L'appello

C’è grande dolore, ma anche tanta forza e un grande desiderio di sapere cosa sia successo precisamente, il giorno dell’incidente, nell’appello lanciato da Carla Novati, mamma di Roberto Frigerio.
La famiglia, che mercoledì scorso ha dato l'ultimo saluto al figlio, sta cercando di ricostruire gli ultimi istanti prima di quella fatale caduta sulla Statale 36.
«Chiediamo l’aiuto di chi, passando sulla Valassina giovedì 9 settembre poco prima delle 14, ha visto l’incidente di cui è rimasto vittima mio figlio - spiega - quella è una strada molto trafficata ed è impossibile che nessuno abbia visto cosa sia successo a Roberto. Una loro testimonianza, anche solo di un piccolo particolare, potrebbe essere molto utile per ricostruire la dinamica della caduta».

Le indagini proseguono

Le indagini condotte dalla Polizia stradale, che sta seguendo il caso e ha effettuato i sopralluoghi, sono ancora in corso e potrebbero dare riscontri importanti e decisivi a breve: «Gli agenti stanno effettuando indagini tecnologiche mirate e potrebbero darci delle risposte che per noi sono molto importanti; sarebbero però utili anche altri riscontri che gli automobilisti in transito quel giorno a quell’ora, potrebbero fornire alle autorità. Sapere cosa sia successo quel maledetto giorno è fondamentale. Roberto era un attento e prudente motociclista: ha sbandato ed è caduto, ma perchè ha sbandato? Chi ha visto si faccia avanti, qualsiasi informazione può essere utile».

Necrologie