Cronaca
Desio

Intrusione notturna in Comune, è la seconda nel giro di un mese

Non c’è l’allarme, i furfanti hanno agito indisturbati e hanno rubato qualche monetina

Intrusione notturna in Comune, è la seconda nel giro di un mese
Cronaca Desiano, 10 Dicembre 2022 ore 18:00

Di nuovo i ladri di monetine in Municipio a Desio. Nel giro di un mese è la seconda volta che i soliti ignoti prendono di mira gli uffici comunali, la prima volta era stato a inizio novembre.

Intrusione notturna in Comune, è la seconda nel giro di un mese

L’intrusione notturna in Municipio risale alla notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana (anche un mese fa i furfanti avevano scelto di entrare in azione sempre nella notte tra giovedì e venerdì, tra il 3 e 4 novembre).
E, secondo un copione che si ripete, hanno scelto di farsi strada passando da un punto più secondario, meno in vista. Approfittando del buio e del fatto che non ci fosse in giro nessuno, i ladri hanno potuto agire indisturbati.

I danni

In Comune hanno scassinato una porta che dà su via Gramsci, laterale rispetto al blocco centrale. Con degli arnesi sono riusciti a forzarla e, una volta all’interno, si sono accaniti anche in questo caso contro la macchinetta che fa fotografie, che si trova nell’area dei servizi demografici, con l’intento di fare bottino. C’era però ben poco da rubare in effetti, a parte qualche monetina.

Il furto scoperto venerdì mattina

Probabilmente i ladri non si sono fermati a lungo. Purtroppo, però, pur avendo l’Amministrazione avviato le pratiche per poter installare gli allarmi, anche in questo caso non c’erano dispositivi per segnalare l’intrusione e il furto in atto, e non è stato possibile un intervento immediato delle Forze dell’ordine. A scoprire quello che era accaduto nella notte, sono stati i dipendenti comunali venerdì mattina, al momento di entrare in servizio.

La denuncia

Il furto è stato poi denunciato ai Carabinieri, che si sono immediatamente mobilitati per raccogliere possibili indizi, anche attraverso le immagini delle telecamere.

«Stiamo già valutando tutte le azioni per rendere l’edificio comunale più sicuro, anche con collegamenti diretti con le Forze dell’ordine», ci aveva detto il sindaco, Simone Gargiulo, subito dopo il primo furto. «Stavamo giusto intervenendo per allarmare tutto il Municipio - ha affermato ora il primo cittadino - Il progetto è già pronto. Non è solo il Comune a essere preso di mira. I furfanti sono entrati all’Inps e in ospedale, e nel nostro caso hanno forzato una porta che non viene più usata. Dà comunque fastidio il fatto che possano entrare con questa facilità e stupisce che prima d’ora, in passato, mai nessuno era intervenuto per mettere in sicurezza gli uffici comunali. In ogni caso stiamo dando l’incarico per intervenire, in modo che non risulti più così semplice aprire le porte e introdursi in Comune».

Seguici sui nostri canali
Necrologie