Menu
Cerca
Il commento

La Lega di Briosco: Faremo tutto il possibile per bloccare l’arrivo dei migranti

Si susseguono le reazioni alla notizia del possibile arrivo in paese di dieci migranti

La Lega di Briosco: Faremo tutto il possibile per bloccare l’arrivo dei migranti
Cronaca Caratese, 24 Febbraio 2021 ore 13:45

Non si fermano le reazioni alla notizia del possibile arrivo a Briosco di dieci migranti inviati dalla Prefettura di Monza e Brianza ((TROVATE L’ARTICOLO QUI).

2 foto Sfoglia la gallery

"Faremo tutto il possibile per bloccare l’arrivo dei migranti"

Dopo il pollice verso del consigliere regionale della Lega Alessandro Corbetta e lo striscione appeso questa mattina, mercoledì 24 febbraio 2021, all'ingresso dello storico Palazzo Annoni della frazione di Capriano, è arrivato anche il commento della sezione brioschese del Carroccio.

"La sezione di Briosco esprime unita la sua contrarietà in riferimento alle indiscrezioni emerse sul Giornale di Carate circa il possibile arrivo di 10 migranti nel nostro comune", hanno detto i leghisti brioschesi, autori degli striscioni appesi non solo a Capriano, ma anche all'altezza del cavalcavia tra Briosco e Fornaci e sulla rotatoria tra Briosco e Arosio (questi ultimi due già rimossi. capoluogo e Fornaci

"Non abbiamo mai condiviso questa politica sull’immigrazione e, come nel 2018, siamo pronti a scendere per strada e manifestare al fianco dei cittadini. Faremo tutto il possibile per bloccare l’arrivo dei migranti, interpellando anche figure regionali e nazionali, pur di portare avanti quelle che sono le nostre idee".

"Una scelta contraria alla volontà della popolazione"

"Già il Consigliere regionale Corbetta si è espresso in maniera ferma contro questa ingiustificata scelta della Prefettura, scelta contraria alla volontà della popolazione - continua la sezione brioschese della Lega - Non c’è in questo preciso momento un’emergenza sbarchi e non ravvisiamo la necessità di portare qui le problematiche che si sono riscontrate negli altri comuni che vivono sul loro territorio l’accoglienza diffusa, sottoponendo Briosco e la sua popolazione a inutili tensioni. Il messaggio per la Prefettura è chiaro: migranti a Briosco, no grazie!

Necrologie