Chiesa e Ambiente

La svolta "green" della Chiesa arcorese

Comunità pastorale Sant'Apollinare pronta a dare concretezza ad alcune azioni finalizzate a creare sempre più una "coscienza verde" tra i parrocchiani, e non solo.

La svolta "green" della Chiesa arcorese
Cronaca Vimercatese, 21 Aprile 2021 ore 14:06

E' già stata ribattezzata come la svolta "green" della Chiesa arcorese: comunità pastorale Sant'Apollinare pronta a dare concretezza ad alcune azioni finalizzate a creare sempre più una "coscienza verde" tra i parrocchiani, e non solo.

A darne notizia è l'informatore settimanale "Alle Querce di Mamre" che viene distribuito nelle parrocchie della comunità pastorale arcorese ogni week end.

Se n'è discusso in Consiglio pastorale

Durante l'ultimo consiglio pastorale, che si è tenuto lo scorso 12 aprile 2021, i consiglieri hanno trattato il tema della questione ecologica e durante il dibattito sono emerse diverse proposte per come sensibilizzare sempre più le coscienze su un tema così importante.

Si tratta dell’argomento che tiene banco nel dibattito mondiale degli ultimi tempi: la possibilità, cioè, di un modello di sviluppo tecnologico che sia finalmente rispettoso dell’ambiente e delle risorse del pianeta. La Chiesa Cattolica, e in particolare quella arcorese, prende parte al dibattito sullo stato di salute della terra ed indica la via per un modello ecologista che possa coniugare la tecnologia alla fede ed alla salvaguardia del creato.

La costituzione di un gruppo di lavoro

Una delle proposte lanciate sul tavolo riguarda la costituzione di un gruppo di lavoro permanente che possa guidare e monitorare le iniziative comunitarie legate al tema ecologico ed interfacciarsi anche con le altre realtà del territorio; la durata della commissione è immaginata coincidente con la durata del Consiglio pastorale.

Risparmio energetico nelle utenze parrocchiali

La seconda proposta messa in campo prevede l'impegno in piccole iniziative concrete legate, ad esempio, alle utenze parrocchiali, con una chiara impronta ecologica, nella consapevolezza che si tratta di gocce nel mare ma che sia importante fare anche piccoli passi e dare un buon esempio.

Incontri di formazione

Un'altra idea prevede l'organizzazione di incontri di formazione, auspicabilmente indirizzati anche a fasce di età differenti, sfruttando anche la sala della comunità per l'eventuale visione di film a tema.

Auspicabile anche il coinvolgimento  della comunità o di realtà più piccole nel Gas, gruppo di acquisto solidale, di Arcore.

La bacheca ecologica

Un'altra proposta prevede la collocazoine di una bacheca ecologica in ciascuna chiesa della comunità su cui ciascuno possa condividere piccole e grandi scelte in tema ecologico fatte in famiglia, oppure come gruppo o associazione.

I mezzi di comunicazione

Infine è stata data ampia attenzione anche al'uso dei mezzi di comunicazione della comunità, soprattutto "Insieme" e il sito web, sia per la formazione con articoli sul tema, che per l'aggiornamento e la promozione delle iniziative della comunità.

Una commissione ad hoc

"Per non disperdere tutta la ricchezza emersa durante il dibattito, il Consiglio pastorale arcorese ha deciso di costituire un gruppo di lavoro con lo scopo di coordinare tutte le possibili iniziative in merito - si legge sull'informatore parrocchiale - I membri del Consiglio pastorale che ne faranno parte sono Alessandro Guido e l'ex sindaco Antonio Nava. Nelle prossime settimane si tenterà di trovare altri membri tra le catechiste e la commissione Caritas, per esempio. Infine sembra importante coinvolgere anche laici che, per quanto non abbiamo magari un ruolo attivo nelle singole realtà di volontariato, sono sensibili al tema e hanno desiderio di mettersi in gioco. Se qualcuno volesse offrire il proprio contributo può segnalarlo ai sacerdoti o scrivendo una mail all'indirizzo: ale.guido@livecom.it"

Necrologie