Cronaca
Furto

Ladri negli spogliatoi: derubati i calciatori della Folgore Caratese

Spariti telefonini e portafogli durante la seduta pomeridiana di allenamento allo stadio XXV Aprile.

Ladri negli spogliatoi: derubati i calciatori della Folgore Caratese
Cronaca Caratese, 27 Ottobre 2022 ore 16:15

Brutta sorpresa per i calciatori della «Folgore Caratese» derubati nel corso della seduta pomeridiana di allenamento allo stadio XXV Aprile di via Olimpia.

Folgore Caratese vittima di ignoti malviventi

Il colpo ad opera di ignoti malviventi è stato consumato martedì, tre giorni dopo la sconfitta subita dagli uomini di mister Giuliano Melosi nel derby disputato contro il Seregno. I ladri hanno agito indisturbati, entrando dall’ingresso principale e recandosi – a colpo sicuro – negli spogliatoi della Folgore Caratese.

Il fatto è successo fra le 15,30 e le 16, mentre mister Melosi era in campo con i giocatori. Approfittando della calma, ignoti hanno prima scassinato le porte d’accesso e una volta sicuri di non essere colti in fragrante, hanno portato via alcuni portafogli e telefoni cellulari degli atleti che hanno fatto l’amara scoperta al rientro per la doccia al termine della sessione.
Fortunatamente l’entità del danno non è stata particolarmente ingente, non tutti i componenti della rosa sono rimasti infatti vittima del furto. A fatto compiuto sono intervenuti i militari della stazione di Verano Brianza, mentre le indagini sono state affidate alla stazione dei Carabinieri di Carate Brianza dove le vittime hanno sporto denuncia.

Il presidente amareggiato

Evidentemente amareggiato il presidente della società lambraiola Giorgio Borgonovo: «Purtroppo c’è in giro gente che fa i danni, quando meno te l’aspetti» ha confermato al nostro settimanale il numero uno della «Folgore Caratese».

«C’è tanta amarezza e mi dispiace soprattutto per i ragazzi, perché al giorno d’oggi comprare uno smartphone non è una spesa da poco. Chi è entrato sapeva benissimo come muoversi, credo si tratti di qualcuno che conosca molto bene la struttura. Non è stato bello rientrare negli spogliatoi e scoprire di non avere più cellulari e portafogli», ha aggiunto Borgonovo.

Non è la prima volta che i malviventi fanno visita alla «Folgore Caratese». In pieno periodo Covid, nel marzo del 2020, era stata denunciata un’intrusione allo stadio: nottetempo erano stati rubati pc e gps usati per la preparazione atletica, insieme a sistemi sanitari e tecnologici utilizzati per la prima squadra.

Seguici sui nostri canali
Necrologie