Menu
Cerca
Biassono

L’animatrice va in pensione

Il personale e gli ospiti della residenza "Anni Verdi" hanno salutato la maestra d'arte Luana Bruno.

L’animatrice va in pensione
Cronaca Caratese, 04 Aprile 2021 ore 08:30

L’animatrice della residenza “Anni Verdi” di Biassono è andata in pensione.

In pensione

Dopo 47 anni di attività, di cui 20 alla residenza per anziani «Anni Verdi», il 1 aprile l’animatrice e maestra d’arte, Luana Bruno, di Seregno è andata in pensione. “Ho iniziato a lavorare quando avevo 20 anni al San Gerardo di Monza, presso Villa Serena – racconta Luana – Poi sono passati alla Rsa dei Padri Camilliani di Besana, quindi dal 18 dicembre 2001 alla residenza “Anni Verdi” di Biassono, che aveva appena aperto. All’epoca c’erano solo tre o quattro ospiti e mi recavo presso la residenza solo due volte alla settimana. Ho cercato da subito di coinvolgere gli anziani prima attraverso attività individuali, artistico-manuali. In questo Villa Serena è stata una palestra notevole perché lì avevamo anche una falegnameria. Attività che poi ho ripreso anche a Biassono».

20 anni agli Anni Verdi

Luana ha così aperto laboratori di maglieria, pittura e realizzazione di mosaici in vetro: “All’epoca la tipologia di anziani era diversa, si entrava in casa di riposo ancora in buona salute, così gli ospiti potevano fare tutte le attività. In questi anni ho instaurato bellissimi rapporti con tutti, sia con il personale della residenza sia con i sindaci che si sono susseguiti e ci hanno sempre appoggiato”. La residenza “Anni Verdi” è stata aperta dall’ex sindaco Angelo De Biasio: «Luana ha lavorato fin da subito dimostrando di essere una brava persona, umana e sensibile”. Ha collaborato anche con l’«Associazione Donne di Brianza La Sperada», presieduta da Teresa Galiotto, moglie dell’ex sindaco De Biasio: “Tanto attiva e creativa quanto umile – ha aggiunto Galiotto – E’ stata una bella collaborazione. Una persona valida, entusiasta del suo lavoro, dinamica, brillante e con una gran voglia di fare, la migliore che abbiamo avuto. Una colonna che lascia una bella eredità”.

L’assessore ai Servizi sociali, Nadia Beretta

” Ha dato tantissimo in questi anni a tutti gli ospiti della Rsa riuscendo a coinvolgerli – aggiunge l’assessore ai Servizi sociali, Nadia Beretta – Una persona molto solare, attiva, di esperienza che ha organizzato un sacco di iniziative e che ora mancherà tanto. La mostra di Natale, con esposti i manufatti realizzati dagli ospiti che lei assemblava con maestria, era un appuntamento irrinunciabile. Peccato che il Covid abbiamo bloccato tutto. Una colonna portante della Rsa e per la comunità biassonese, sempre luminosa, che in certi luoghi è fondamentale. La ringraziamo a nome di tutta l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Luciano Casiraghi e anche degli ex sindaci, Angelo De Biasio e Piero Malegori“.

Il servizio completo sarà pubblicato anche sul Giornale di Carate in edicola da martedì 6 aprile 2021.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli