Cronaca

Lasciano tre gatti senza cibo né acqua per venti giorni, due denunciati

Lasciano tre gatti senza cibo né acqua per venti giorni, due denunciati
Cronaca 01 Giugno 2022 ore 18:16

Lasciano tre gatti senza cibo né acqua per venti giorni, due denunciati. Salvati dalla Polizia Locale che è intervenuta a Desio con i Vigili del Fuoco.

Gatti lasciati senza cibo né acqua, denunciati in due

Chiusi in un appartamento di due locali, completamente coperto da escrementi. E’ così che gli agenti della Polizia Locale di Desio hanno trovato tre gatti di razza Maine Coon. L’inquilino a cui è stata affittata la casa è stato denunciato per abbandono di animali, mentre la persona che veniva ospitata saltuariamente ha avuto una denuncia per maltrattamento di animali. Sul posto sono intervenuti anche i veterinari di Ats, mentre i gatti sono stati resi adottabili. L’intervento è avvenuto in una zona periferica di Desio, al confine con Cesano. E’ stato il proprietario di casa che, dal momento che da un po’ di tempo non riusciva ad avere contatti con la persona a cui aveva dato in affitto la sua casa, ha deciso di rivolgersi alla Polizia Locale, chiedendo una verifica.

I felini trovati in una condizione di grave denutrizione

Per riuscire ad aprire l’abitazione si sono portati sul posto anche i Vigili del Fuoco. Aperta una finestra, si sono fatti strada e sono entrati nell’appartamento. All’interno c’era una situazione da non credere: i tre gatti rimasti senza acqua né cibo, in una condizione di grave denutrizione e disidratazione. A questo punto sono state attivate le procedure per cercare di salvare gli animali. Due gatti avevano il microchip, uno è risultato di proprietà dell’affittuario, l’altro di una persona residente in un’altra provincia, il terzo non aveva nessun segno distintivo. L’affittuario, un italiano di 60 anni, dovrà rispondere di abbandono, l’ospite, un marocchino di 37 anni, di Cinisello, è accusato di maltrattamento. I gatti, dopo le visite e la presa in carico sono stati adottati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie