Da vittima a colpevole

Lesmo: Galbusera di nuovo nei guai, il clochard è stato arrestato

Il 74enne senzatetto è stato condannato a nove mesi di reclusione

Lesmo: Galbusera di nuovo nei guai, il clochard è stato arrestato
Vimercatese, 16 Settembre 2020 ore 16:40

Lesmo: Galbusera di nuovo nei guai, il clochard è stato arrestato. A prenderlo in custodia, in settimana, sono stati i Carabinieri di Monza a causa di una lunga serie di reati.

Arrestato a Monza

Un altro capitolo. L’ennesimo di una storia a dir poco travagliata che però, per chi conosce il personaggio, riesce nonostante tutto a strappare anche un sorriso.  Amaro questa volta, visto che Giuseppe Galbusera, il 74enne  senzatetto conosciuto in paese (e non solo), è stato arrestato. Su di lui pendeva un provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria per l’espiazione di pene cumulative a seguito di una serie di reati contro il patrimonio (probabilmente qualche furtarello) e contro la persona. Dovrà ora scontare una pena detentiva di nove mesi.

Una vita al limite

A Lesmo Galbusera ha quasi sempre «vissuto» cercando rifugio in strutture diroccate, vecchi depositi e persino androni dei condomini, fino a quando Caritas e Comune erano riusciti a fornirgli un giaciglio più dignitoso nella sede delle vecchie scuole elementari. Ma è durato poco. La sua natura errante lo aveva portato poi ad Arcore, dove non era raro trovarlo seduto (o disteso) tra le panchine di Villa Borromeo e quelle della stazione ferroviaria. Qui, due anni fa, era stato anche aggredito da alcuni ragazzini che lo avevano preso di mira. Spinto contro una parete, il 74enne aveva battuto la testa ed era finito in arresto cardiaco. Era stato rianimato sul posto e salvato in extremis. Dimesso dall’ospedale era tornato a vagabondare per Lesmo e Arcore, trasferendosi di tanto in tanto a Monza. Dove la scorsa settimana è stato infine arrestato.

LA STORIA COMPLETA SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia