Lieto fine

Lesmo: il clochard Galbusera è stato finalmente liberato

Il senzatetto, 74 anni, avrebbe dovuto scontare una pena detentiva di nove mesi, invece è stato scarcerato molto prima

Lesmo: il clochard Galbusera è stato finalmente liberato
Cronaca Vimercatese, 04 Gennaio 2021 ore 16:17

Una lieta notizia che inaugura il nuovo anno: Giuseppe Galbusera, il noto clochard che a Lesmo è di casa, è stato finalmente liberato.

Il clochard Galbusera è stato liberato

Un vero e proprio regalo di Natale per il senzatetto 74enne, arrestato lo scorso mese di settembre in seguito a un’ordinanza del Tribunale di Monza che per lui aveva disposto una pena detentiva di nove mesi a causa di alcuni piccoli precedenti contro il patrimonio e la persona. Galbusera sarebbe dovuto rimanere dietro le sbarre fino al prossimo giugno, invece, durante le festività, ecco la lieta notizia della sua scarcerazione con un semestre di anticipo.
Il merito di questa «operazione» è da ascrivere a più soggetti che si sono interessati della particolare situazione. In primis l’avvocato lesmese Luca Zita, che sin dall’inizio di questa turbolenta vicenda si era offerto di difendere gratuitamente l’anziano.

Il sostegno della comunità

Dato il carattere scorbutico e poco incline all’aiuto di quest’ultimo, il lavoro del legale di ottenerne la procura si è rivelato tutt’altro che semplice. Zita non si è però perso d’animo e, chiedendo aiuto al parroco don Mauro Viganò e al cappellano della casa circondariale don Augusto Panzeri, è riuscito a trovare il sostegno concreto di un’associazione che si è fatta carico di individuare un alloggio al Galbusera. A quel punto la richiesta di scarcerazione è stata accettata, con il 74enne che ora dovrà scontare il resto della pena agli arresti domiciliari. Per quanto possibile, ovviamente, vista la natura errante che ha sempre preso il sopravvento su di lui.

LA NOTIZIA COMPLETA SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DA DOMANI, MARTEDI’ 5 GENNAIO 2021

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità