Cronaca

Maxi furto in cartoleria, incastrati da un compasso: denunciati

Le indagini dei Carabinieri di Lissone hanno avuto successo. La refurtiva recuperata a Santa Margherita

Maxi furto in cartoleria, incastrati da un compasso: denunciati
Cronaca Monza, 05 Novembre 2018 ore 11:31

Sono stati denunciati a piede libero per ricettazione dai Carabinieri di Lissone. Nei guai ci sono finiti un ragazzo di 31 anni e una ragazza 27enne residenti a Santa Margherita.

Denunciati e "incastrati" da un compasso

Ai due, dopo una lunga indagine dei militari dell’Arma, è stato associato il furto che si è verificato nella notte tra il 24 e il 25 ottobre scorsi in una cartolibreria di via Stoppani, nel rione Da là dal punt.

I lissonesi, complice il buio della notte, si sarebbero introdotti nel punto vendita entrando da un lucernario. Una volta all'interno sono poi scappati con circa 2mila euro tra materiale di cancelleria, quaderni e strumentazioni tecniche.

Le indagini dei Carabinieri di Lissone

Gli uomini della Caserma di via 25 Aprile, considerata anche la natura di alcuni strumenti, hanno quindi tenuto monitorati i principali canali social di compravendita di attrezzi per la cancelleria.

A portare i militari, coordinati dal luogotenente Roberto Coco, sulle tracce dei due lissonesi un compasso prodotto proprio dal negozio di via Stoppani. Tanto è bastato ai Carabinieri per richiedere la perquisizione dell’appartamento trovando, già pronta per la rivendita, tutta la refurtiva rubata la notte del 24 ottobre.

La notizia sul Giornale di Monza in edicola domani, martedì 6 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie