Schiamazzi notturni e vandalismi, proteste a Seregno

Piazza Risorgimento uno dei punti "caldi", bivacchi fino all'alba.

Schiamazzi notturni e vandalismi, proteste a Seregno
Seregnese, 19 Luglio 2018 ore 09:58

Schiamazzi notturni e vandalismi, proteste dei residenti in centro. La polizia locale ha intensificato pattugliamenti e controlli ma le segnalazioni restano numerose.

Schiamazzi notturni e vandalismi, proteste in centro

Schiamazzi, urla, bivacchi serali e notturni ma anche partite a pallone e danneggiamenti. Nelle serate estive si moltiplicano le lamentele e le proteste dei residenti in centro storico, soprattutto nelle ore serali e notturne. La Polizia locale ha intensificato pattugliamenti e  controlli ma le segnalazioni restano numerose. Una situazione di grave degrado per la quale i residenti si rivolgono al sindaco, Alberto Rossi. Qualcuno fra gli abitanti più esasperati ha persino ipotizzato di abbandonare la città.

Piazza Risorgimento fra i punti “caldi” della città

Fra i punti “caldi” della città piazza Risorgimento. Nei giorni scorsi, all’alba, abitanti e passanti si sono imbattuti “in un bivacco di ragazzini ubriachi” dopo un’intera notte trascorsa fra baccano e partite di pallone. Sembra che si siano appropriati anche delle sedie dell’Auditorium per dormirci si legge sui social network.

I residenti si rivolgono al sindaco per un intervento

Nei giorni scorsi al Comando della Polizia locale sono giunte altre lamentele, tutte per schiamazzi e rumori molesti di giovani e giovanissimi. In vicolo Sant’Ambrogio i ragazzi ascoltavano la musica ad alto volume. Stesse proteste dagli abitanti nei pressi di piazza Segni mentre in piazza Libertà alcuni minorenni hanno spaccato una bottiglia prima di allontanarsi alla vista dei vigili urbani, che a terra hanno trovato i cocci.

Il Daspo urbano dell’Amministrazione Mazza

Non sono nuovi episodi di vandalismo e danneggiamenti in centro città, come avevamo già documentato nei mesi scorsi. Proprio per limitare il degrado e il disturbo serale e notturno, nel marzo 2017 l’Amministrazione Mazza aveva introdotto il Daspo urbano che recepiva il decreto legge del Consiglio dei ministri in materia di sicurezza e ordine pubblico. Prevede multe per l’uso improprio di piazze e spazi comunali ed eventuali segnalazioni alla Questura. Leggi qui il provvedimento.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve