Lunedì presidio regionale dei sindacati contro le morti bianche

I sindacati chiedono un rafforzamento dei i servizi ispettivi e il piano straordinario dei controlli. Ma anche il rinnovo del Piano salute e sicurezza e l'aggiornamento del piano regionale amianto.

Lunedì presidio regionale dei sindacati contro le morti bianche
Caratese, 26 Settembre 2019 ore 11:49

Lunedì presidio regionale dei sindacati contro le morti bianche. In piazza Città di Lombardia Cgil, Cisl e Uil.

Lunedì presidio regionale contro le morti bianche

“Prima di tutto la sicurezza sul lavoro!” è lo slogan del presidio regionale organizzato da Cgil, Cisl e Uil Lombardia per lunedì 30 settembre, dalle 10 alle 12 in piazza Città di Lombardia a Milano.

I sindacati, anche a fronte delle ultime tragedie sul lavoro, tornano a sollecitare una risposta “tempestiva ed efficace” delle istituzioni e “una forte presa di posizione, oltre che interventi concreti, da parte dei titolari d’impresa, in quanto soggetti obbligati a garantire, l’applicazione delle norme antinfortunistiche e la sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Al Governo – fanno sapere i Cgil, Cisl e Uil in una nota congiunta – si chiede di definire al più presto l’annunciato piano straordinario per la prevenzione, con precisi impegni di spesa anche a fronte delle consistenti eccedenze di bilancio Inail”.

A Regione Lombardia, invece, Cgil, Cisl e Uil chiedono di convocare al più presto la Cabina di regia per concretizzare gli impegni condivisi nell’incontro di mercoledì 24 settembre con il presidente Fontana e gli assessori Gallera e Rizzoli.

Le richieste dei sindacati

Ecco nel dettaglio quali sono le principali richieste dei sindacati:

– rafforzare i servizi ispettivi e il piano straordinario dei controlli, attraverso l’incremento del personale e la copertura al 100% del turn-over della dirigenza e dei tecnici e assistenti sanitari;

– rinnovare il Piano salute e sicurezza 2019-2023

– aggiornare il piano regionale amianto

Il presidio di lunedì 30 settembre, che vedrà presenti i delegati aziendali e i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza di Cgil, Cisl e Uil, si terrà davanti al Nucleo 2 in piazza Città di Lombardia, dalle 10 alle 12.

L’ultima tragedia solo martedì

L’ultima tragedia in Brianza è avvenuta solo martedì scorso, 24 settembre, a Bovisio Masciago. Qui, un autotrasportatore di 49 anni ha perso la vita schiacciato da alcune pareti in legno, destinate ad un immobile in fase di costruzione, che probabilmente stava scaricando dal proprio autocarro (LEGGI QUI MAGGIORI DETTAGLI)

LEGGI ANCHE:  Sei vittime in pochi giorni: la piaga delle morti bianche tiene banco in Consiglio Regionale

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia