I dati aggiornati

Meda, continuano a calare i positivi: sono 149

Il sindaco Santambrogio: "La ripartenza è importantissima, ma altrettanto importante è l'impegno a rispettare le prescrizioni". 

Meda, continuano a calare i positivi: sono 149
Cronaca Seregnese, 19 Aprile 2021 ore 16:15

Meda, continuano a calare i positivi. A oggi sono 149. Il sindaco Santambrogio: "La ripartenza è importantissima, ma altrettanto importante è l'impegno a rispettare le prescrizioni".

Positivi in calo a Meda: sono 149

Una discesa lenta, ma progressiva e costante. E' quella dei positivi nel territorio comunale di Meda ormai da alcune settimane in diminuzione. Lo ha sottolineato anche il sindaco Luca Santambrogio nel suo ultimo aggiornamento sui dati legati all'emergenza Coronavirus in città.

"Prosegue l'andamento, iniziato poco prima di Pasqua, di discesa del numero di persone positive a Meda. Una discesa lenta ma progressiva che fa ben sperare sul fatto che il picco della terza ondata di contagio stia passando. Attualmente i positivi risultano essere 149".

Un numero ben lontano dai 296 contagi accertati toccati il 24 marzo scorso e che rispecchia l'andamento, in decrescita, su tutto il territorio provinciale e nazionale.

Dal 26 si riapre ma con le dovute precauzioni

Dunque, sottolinea il primo cittadino, "dal 26 aprile inizieranno le progressive riaperture degli esercizi commerciali in tutta Italia. Le prime categorie a riaprire saranno bar e ristoranti che, pur potendo proseguire con l'asporto, potranno tornare ad avere clienti in spazi aperti".

Un incontro con gli esercenti per gli spazi esterni

"Sarà nostra premura - sottolinea Santambrogio - incontrare gli esercenti che avranno necessità di trovare soluzioni per individuare spazi esterni compatibili con le norme del Codice della Strada. La ripartenza è importantissima per noi tutti ma, altrettanto importante, è l'impegno a proseguire nel rispetto delle prescrizioni contro gli assembramenti e delle regole come il mantenimento del distanziamento e dell'uso della mascherina per non rendere vani i sacrifici fatti fino ad ora".

 

Necrologie