Cantieri al via

Nova Milanese: oltre un milione di euro in lavori pubblici entro fine anno

Al via la riqualificazione di due km e mezzo di strade, l’abbattimento di barriere architettoniche, il rifacimento della scalinata di ingresso del municipio e il restyling di Villa Vertua Masolo.

Nova Milanese: oltre un milione di euro in lavori pubblici entro fine anno
Desiano, 06 Novembre 2020 ore 11:09

Settore Lavori pubblici a pieno ritmo nella città di Nova Milanese. Pianificati da qui a fine anno interventi per oltre un milione di euro. Al via in questi giorni l’iter operativo per l’assegnazione dei cantieri finanziati con il cosiddetto ‘Fondo ripartenza’ di Regione Lombardia.

Nova Milanese: oltre un milione di euro in lavori pubblici entro fine anno

Firmati i contratti per i lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria di oltre 2 chilometri e mezzo di strade e per il rifacimento della scala di accesso al municipio, due interventi del valore rispettivamente di 550mila euro e 150mila euro.

Ad essi si aggiungono altri 130mila euro, attribuiti dallo Stato a Comuni con popolazione tra i 20-50mila abitanti, che il Comune di Nova Milanese ha deciso di utilizzare per alcune ripavimentazioni in asfalto e creare scivoli per il superamento delle barriere architettoniche di alcuni marciapiedi esistenti.
400mila euro, inoltre, sono stati impegnati per il restyling di Villa Vertua Masolo, mentre – come abbiamo anticipato la scorsa settimana – 40mila euro saranno spesi per il nuovo arredo urbano di piazza Marconi.

“Siamo fermamente convinti che, soprattutto oggi – sostiene il Sindaco con delega ai Lavori Pubblici Fabrizio Pagani – nostro compito, come Ente pubblico, sia far ripartire l’economia e accelerare sugli investimenti. Pur in una situazione di incertezza economica e di oggettive difficoltà organizzative da parte delle imprese che ogni giorno devono fare i conti con nuove regole nella gestione dell’attività quotidiana, come Comune non dobbiamo fermarci e continueremo a programmare, come abbiamo fatto nei giorni scorsi in Consiglio comunale con l’approvazione del Piano Triennale della Opere pubbliche, progetti ed interventi per la nostra città. Il vero welfare, in questo momento, è sostenere fortemente gli investimenti”.

I cantieri

Ecco i cantieri nel dettaglio:

Riqualificazione strade  (550mila euro)

Il ‘pacchetto strade’, che prevede la manutenzione straordinaria di 2 chilometri e mezzo di viabilità cittadina, interessa le vie:

  1. Foscolo
  2. Settembrini
  3. Mantova
  4. Buozzi
  5. Rosselli (parcheggio)
  6. Treves
  7. Vigorelli (e traversa verso via Costa)
  8. Alfieri (oltre passaggio pedonale su via Mazzini)
  9. Filzi
  10. Salvemini
  11. Galilei (compreso innesto su via Meucci)
  12. Ponchielli
  13. Manin

Scala d’accesso al municipio  (150mila euro)

Consegnati i lavori per la sostituzione delle attuali scale mobili d’accesso del palazzo comunale. La struttura sarà completamente rimossa, al suo posto sarà realizzata una nuova scala fissa, in metallico, con gradini in pietra e parapetto in vetro. Una scelta nell’ottica dell’economicità e della sostenibilità, dal momento la nuova scala sostituirà le ‘mobili’ che richiedono una costosa manutenzione, oltre che dispendio di energia elettrica per il loro funzionamento. L’accesso facilitato per chi ha difficoltà motorie sarà garantito attraverso l’ascensore già presente nel vano scale al pian terreno.

Restyling Villa Vertua Masolo (400mila euro)

Presentato in Consiglio comunale nei giorni scorsi il progetto con cui il Comune ha vinto un bando di Fondazione Cariplo per il potenziamento di Villa Vertua Masolo come edificio museale. Un intervento che prevede non solo azioni sull’immobile, ma anche sul suo contenuto come spazio per l’attività espositiva per le arti.

“A 30 anni di distanza dagli ultimi cantieri – spiega il vicesindaco Andrea Apostolo –  si sono resi necessari interventi straordinari sul seminterrato. L’azione del tempo e dell’umidità ha comportato evidenti ammaloramenti e scrostamenti sulle pareti. Come già previsto, si procederà al riallestimento degli impianti di riscaldamento che sono ancora originari degli anni ’20, in ghisa. Termosifoni che negli anni hanno avuto diversi problemi di perdite che hanno costretto al progressivo spegnimento degli impianti”.  Per favorire attività espositiva, il nuovo progetto prevede anche un allestimento illuminotecnico più evoluto.

La verifica di fattibilità del progetto è stata affidata all’arch. Marco Cavallin che aveva già collaborato con l’Amministrazione comunale per la delicata opera di ristrutturazione di Villa Brivio.

Si procederà a operazioni di scavo attorno alla Villa per proteggerla dall’umidità e allungare la frequenza della manutenzione, se non addirittura la risoluzione definitiva del problema del seminterrato, proteggendo le fondazioni.

“Durante una serie di analisi sugli spazi – aggiunge il vicesindaco – sono emerse anche criticità impreviste sulla copertura che non è mai stata oggetto di manutenzione dalla sua costruzione negli anni Venti del ‘900. La copertura attuale è quella delle origini, con tecnica sperimentale e originale, che tratta il tetto come se fosse in legno, mentre in realtà è realizzata in calcestruzzo. La copertura ha retto bene per quasi 100 anni, lo spostamento dei coppi però ha provocato infiltrazioni impercettibili che hanno corroso in alcuni punti il ferro con piccoli cedimenti della gronda. Questo intervento, sebbene oneroso come tutti i tetti, è inevitabile per poter conservare al meglio un bene di pregio storico e culturale”. Inizio dei cantieri previsto inizio 2021.

Abbattimento barriere architettoniche (130mila euro)

Entro il 15 dicembre prenderanno il via ai cantieri di ripavimentazione di alcune vie e finalizzati alla creazione di alcuni scivoli per il superamento delle barriere architettoniche di marciapiedi esistenti. In fase di definizione gli ultimi dettagli e il cronoprogramma dei cantieri.

TORNA ALLA HOME 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia