Interventi sul territorio

Oltre 2mila persone controllate nell’anno del Covid: il bilancio dell’attività della Polizia locale di Seveso

Il sindaco Luca Allievi: "Grande prova di abnegazione e responsabilità".

Oltre 2mila persone controllate nell’anno del Covid: il bilancio dell’attività della Polizia locale di Seveso
Cronaca Seregnese, 30 Gennaio 2021 ore 10:05

L’emergenza sanitaria causata dal “coronavirus” ha rivoluzionato nel 2020 le attività tradizionalmente evase dal Corpo di Polizia Locale di Seveso, facendole diventare ancor più fondamentali in un periodo così drammatico come quello attuale.

Il bilancio dell’attività della Polizia locale di Seveso

I servizi svolti hanno seguito le esigenze di tutte le fasi dell’emergenza, incluse l’assistenza alle persone, le attività di controllo, le applicazioni delle misure di restrizione alla mobilità delle persone e alle attività commerciali, la sorveglianza sulle aree verdi per il rispetto delle limitazioni.

Tutto questo è stato espletato senza tralasciare le altre numerose attività di competenza della Polizia Locale che, seppur rallentate a causa dell’emergenza sanitaria. Ad esempio non si sono mai fermate:  l’organizzazione dei servizi di controllo di polizia stradale e il conseguente accertamento di infrazioni al Codice della Strada, i sopralluoghi effettuati con l’Ufficio Ecologia del Comune, i rilievi degli incidenti stradali, le verifiche di cantieri in collaborazione con l’Ufficio Edilizia Privata del Comune e il coordinamento del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile.

Di seguito i numeri più importanti del bilancio dell’attività operativa del Corpo diviso per settori.

Controlli “anti-Covid19” 

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sino a fine anno sono state effettuate 1112 ore di servizio per Ordine Pubblico, controllate 2156 persone, effettuate 69 contestazioni di violazione alla normativa Covid19 e 6 denunce all’Autorità Giudiziaria; sono inoltre stati effettuati 312 controlli a esercizi commerciali, elevate 2 sanzioni e disposte 2 chiusure di esercizio per 5 giorni. Tali servizi sono stati svolti talvolta in sinergia e collaborazione con le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio.

Interventi sul territorio della Polizia locale di Seveso

Nel corso del 2020 alla Centrale Operativa sono state ricevute richieste per i più svariati interventi sul territorio. Sono stati rimossi 6 veicoli abbandonati su strade pubbliche. Il monitoraggio del territorio si è tradotto nel presidio quotidiano con autopattuglie. Sono inoltre state redatte 11 notizie di reato ed effettuata attività di polizia giudiziaria su delega dell’Autorità Giudiziaria.

Infrazioni al Codice della Strada

Complessivamente nel corso del 2020 gli agenti della Polizia Locale sevesina hanno accertato 634 infrazioni ritirando 4 patenti di guida e decurtando 194 punti. Sono stati effettuati 7 sequestri di veicoli e 3 fermi amministrativi e presentati 3 ricorsi a verbali di violazione del Codice della Strada per i quali sono stati istruiti e predisposti i relativi atti di controdeduzione e di memorie difensive.

Incidenti stradali

Sul fronte dell’infortunistica, si registra una forte diminuzione degli incidenti dovuta anche alle misure di restrizione della mobilità delle persone a causa della pandemia. Quest’anno, infatti, la Polizia Locale ha rilevato 24 incidenti contro i 50 del 2019.

Polizia Amministrativa e Annonaria

Nel corso del 2020 sono state effettuate le verifiche sul territorio necessarie per il rilascio delle occupazioni suolo pubblico per lavori stradali o edili, oltre ai servizi settimanali ai mercati cittadini. Sono state rilasciate 51 autorizzazioni per occupazioni suolo pubblico, evase 185 richieste di ospitalità ed elevato 1 verbale per omessa comunicazione di ospitalità. Sono stati recuperati beni deperibili di venditori abusivi, consegnati alla struttura di ricovero Casa Betania. Infine, sono state predisposte 56 ordinanze per la disciplina della circolazione stradale.

Front Office

Il lavoro di Front Office negli uffici del Comando di Seveso non ha mai subito interruzioni. Numerose sono state le richieste dei cittadini, soprattutto attraverso telefonate o e-mail, per chiedere delucidazioni sulle restrizioni imposte dai vari Decreti e Ordinanze che hanno disciplinato le attività commerciali e limitato la mobilità dei cittadini sul territorio nel periodo di pandemia, per reperire modulistica, per fare segnalazioni o per informazioni di ogni tipo. Qui sono arrivati anche oggetti rinvenuti, alcuni non reclamati dai legittimi proprietari. Infine sono state raccolte e gestite le segnalazioni, pervenute dai cittadini, su lampioni spenti, buche sul manto stradale, cartelli stradali danneggiati o mancanti e degrado urbano. Infine, sono stati rinnovati 76 contrassegni per la sosta alle persone con limitata capacità di deambulazione.

Notifiche

L’attività di informazione e notifica ha portato a effettuare 735 accertamenti anagrafici, 323 notifiche su richiesta dell’Autorità Giudiziaria e della Prefettura e alla notifica di 41 sospensioni di patenti.

Polizia Ambientale ed Edilizia

Nel corso del 2020, in collaborazione con l’Ufficio Ecologia, l’Ufficio Edilizia Privata e l’Ufficio Lavori Pubblici, sono stati eseguiti diversi controlli presso aziende e privati per segnalazioni di varia natura. Sono stati fatti recuperare per la custodia 13 animali vaganti.

Protezione Civile

Il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile, coordinato dalla Polizia Locale, nell’anno 2020 in occasione dell’emergenza sanitaria ha effettuato 267,5 ore di attività di monitoraggio del territorio fornendo informazioni alla cittadinanza, 206 ore di attività presso il centralino AREU, 254 ore per attività di consegna spesa e medicinali, 78,5 ore per attività di produzione mascherine, 460 ore di attività di consegna buoni spesa, 121,5 ore di presidio presso i mercati settimanali, 591,5 ore di attività di distribuzione di dispositivi di protezione individuale, 134,5 ore di presidio in occasione delle vaccinazioni antinfluenzali presso l’edificio della FLA, 388 ore di servizi vari (lavori di segreteria, ritiro di mascherine, consegna di dispositivi di protezione individuale agli ospedali, eccetera).

Oltre all’attività di emergenza, è continuata anche la normale attività del gruppo, nel rispetto delle norme anti-contagio, garantendo per tutto l’anno la reperibilità dei volontari con una disponibilità 24 ore su 24 per il Comune di Seveso e gli Enti preposti alla Protezione Civile. Vari gli interventi svolti sul territorio, preventivi, come il controllo e la pulizia nell’alveo dei fiumi (con le 2 attività effettuate a ottobre per la rimozione di tronchi), il monitoraggio dei corsi d’acqua, l’invio di report sulle situazioni a rischio all’Amministrazione Comunale, il controllo del territorio a seguito emanazione di Avviso Criticità Regionale con attivazione del nucleo di pronto intervento (che, ad esempio, si è adoperato per la rimozione di tronchi e rami caduti per il vento e la neve).

I volontari si sono inoltre prestati per attività di supporto alla Polizia Locale per il monitoraggio serale del territorio, presidio ai mercati, controllo dell’accesso al cimitero in occasione della festività di Ognissanti e, da ultimo a inizio dicembre, per la rottura della tubatura dell’acqua in via Alessandro Manzoni.

La formazione svolge un ruolo importante nel gruppo di Protezione Civile di Seveso e, anche se nel corso del 2020 a causa dell’emergenza sanitaria sono state sospese tutte le attività di esercitazione, a inizio novembre sono state organizzate 2 giornate di addestramento con i volontari.

“Grande prova di abnegazione e responsabilità”

“La Polizia Locale di Seveso – dichiara il Sindaco, Luca Allievi – si è distinta quest’anno per la disponibilità a effettuare una mole non indifferente di lavoro straordinario, peraltro in un contesto di emergenza che era nuovo per tutti. Gli agenti e i volontari del gruppo di Protezione Civile hanno dato una grande prova di abnegazione e responsabilità, aiutando la cittadinanza a uscire dal tunnel della pandemia”.

“I numeri dell’attività della Polizia Locale attestano l’elevata operatività del Corpo e l’attenzione mostrata verso ogni aspetto del loro servizio, anche in epoca di pandemia – aggiunge il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza, David Galli – Le sinergie attuate con le altre Forze dell’Ordine, e naturalmente col gruppo di Protezione Civile, hanno permesso di tenere alto il livello di sicurezza in città, sempre in un contesto di rapporto corretto con la popolazione.

(foto archivio)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli