Omnicomprensivo, panchina rubata. L’appello del dirigente scolastico

In programma un'iniziativa diffusa sul territorio di Vimercate in accordo con l'Amministrazione comunale.

Omnicomprensivo, panchina rubata. L’appello del dirigente scolastico
Vimercatese, 17 Giugno 2018 ore 13:12

Omnicomprensivo, panchina rubata. L’appello del dirigente scolastico. In programma un’iniziativa diffusa sul territorio di Vimercate in accordo con l’Amministrazione comunale.

Omnicomprensivo

Dopo il vergognoso raid vandalico che si è consumato nella notte tra giovedì e venerdì e che ha colpito anche la panca rossa installata per dire “no” alla violenza sulle donne, il dirigente scolastico dell’Einstein di Vimercate ha lanciato un appello alla cittadinanza, chiedendo a tutti di dare una mano. Il preside Antonella Limonta, già in accordo con il sindaco Francesco Sartini, sta preparando un’iniziativa diffusa su tutto il territorio di Vimercate. L’idea è quella di posizionare diverse panchine colorate di rosso a testimoniare l’impegno della cittadinanza a debellare la violenza di genere. Chiunque abbia una panca, anche mal messa, potrà, dunque, donarla all’omnicomprensivo.

Il progetto: “Riempiamo la città di panchine rosse”

“Ringraziamo tutti coloro, e sono davvero tanti, che in questi giorni hanno espresso incredulità, stupore e solidarietà per il furto della panchina rossa. Da molti è giunta la proposta di una raccolta fondi per risarcire il danno. La panchina rossa non aveva un valore materiale, era una vecchia panchina di legno che le ragazze, durante la giornata di “Sporchiamoci le mani” , hanno dipinto di rosso contro la violenza alle donne. Il suo valore simbolico supera di gran lunga quello materiale e questo rende ancora più grave e sconcertante il furto. In un’occasione come questa, che segue e anzi prosegue le azioni vandaliche all’OMNI iniziate nella notte di giovedì 7 giugno, non abbiamo bisogno di soldi ma di PANCHINE!!!Durante l’estate donateci vecchie panchine ancora in buono stato, noi le dipingeremo di rosso, ci metteremo una scarpetta e, dopo gli opportuni accordi con l’Amministrazione comunale, le collocheremo nei parchi cittadini, nelle piazze, per le vie. A questo lavoro la scuola dedicherà una giornata a settembre, gli studenti degli altri Istituti e tutti i cittadini che lo desiderano sono invitati a lavorare con noi. Sarà l’occasione per trasformare un gesto vandalico imbecille e offensivo in azione collettiva di solidarietà, in un impegno dell’intera città contro la violenza. Ma sarà anche l’occasione per dare una risposta forte ai continui atti di vandalismo che la scuola subisce, per affermare ancora una volta che l’Omni è prezioso patrimonio del territorio e che i cittadini tutti si impegnano per la sua tutela”.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia