Pedemontana i lavori si fermano: la parola ai 4 candidati in Regione

L'autostrada, a 3 miliardi di euro dal traguardo, è ferma per mancanza di fondi.

Pedemontana i lavori si fermano: la parola ai 4 candidati in Regione
Monza, 24 Gennaio 2018 ore 14:08

Stop all’alleanza tra Autostrada Pedemontana Lombarda e Strabag. La parola ai 4 candidati in Regione

Pedemontana i lavori si fermano

Dopo lo stop all’alleanza tra l’Autostrada Pedemontana Lombarda e Strabag, l’impresa di infrastrutture austriaca incaricata di realizzare il secondo lotto dei lavori, è sempre più incerta la strada verso la conclusione dei lavori della Pedemontana. L’Apl e Strabag erano unite da un contratto dal febbraio 2012 e ad oggi, dopo la separazione, l’azienda tedesca vanta ancora molte riserve per via di lavori eseguiti e mai pagati.

Intanto l’autostrada, a 3 miliardi di euro dal traguardo e 44 km complessivi costruiti, è ferma per mancanza di fondi. E in concomitanza con la campagna elettorale i candidati in Regione Lombardia raccolgono le polemiche ognuno esprimendo la propria posizione.

Fontana “Da completare”. Giorgio Gori: “Rivedere il progetto”

“Come futuro governatore intendo fermamente completare l’opera” – ha detto Attilio Fontana candidato del Centrodestra. Mentre per il candidato dem alla presidenza Giorgio Gori “Al netto dei fallimenti di chi l’ha gestita in questi anni è un’opera da completare, possibilmente risparmiando. Il progetto – secondo Gori – va rivisitato tornando dagli investitori privati per cercare di renderlo fattibile”. In che modo? Secondo Gori il tratto che potrebbe essere eliminato dal progetto è quello conclusivo, compreso tra Vimercate e la Bergamasca.

Contrari M5s e LeU

Per Dario Violi del Movimento 5 Stelle “Con la rescissione del contratto con la società austriaca si azzerano le assurde speranze assurde di Maroni, Fontana, ma anche Gori di completare l’opera. Una speculazione inutile mentre è preferibile mettere in sicurezza la Milano Meda”.

Infine Onorio Rosati, LeU che propone una moratoria di dieci anni sulla costruzione di nuove strade in Lombardia. “Meglio riqualificare l’esistente; la dura lezione della Pedemontana non può restare inascoltata”.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia