protesta

Potature a Macherio: “Una vergogna”

L'ex sindaco Giancarlo Porta ha raccolto le lamentele dei residenti in via Milano e viale del Cimitero

Potature a Macherio: “Una vergogna”
Cronaca Caratese, 25 Gennaio 2021 ore 00:07

Potature a Macherio, l’ex sindaco Giancarlo Porta commenta: “Una vergogna”.

Potature a Macherio

“Una vergogna la potatura dei tigli di via Milano e viale del Cimitero”. L’ex primo cittadino, Giancarlo Porta, ha raccolto le lamentele dei residenti della zona: “Dopo anni di attesa da parte degli abitanti in prossimità delle due vie, per ridurre le dimensioni degli alberi, circa 130 piante, ci ritroviamo come cittadini a subire un enorme esborso di soldi per l’appalto, ma con un inutile lavoro svolto, rasentando quindi lo spreco di soldi pubblici necessari all’appalto – dichiara Porta – Disagi durante l’estate per via degli alberi altissimi e pieni di foglie, che generano un giornaliero buio in casa. In autunno, montagne di foglie che cadono nei giardini dei residenti, obbligati poi a raccoglierle per almeno due mesi. Durante le giornate ventose, rami che si spezzano e finiscono, come le foglie, dentro i giardini di proprietà”.

L’appello dell’ex sindaco

“Il Comune, nella figura del sindaco, non riesce a trovare un punto di incontro con la cooperativa appaltatrice – prosegue Porta – Quello che chiediamo è di revocare subito l’appalto con questa cooperativa, che sta compiendo un inutile lavoro, e riaprire il bando di gara, sperando in imprese che uniscano il benessere degli alberi alle esigenze dei cittadini. Perché le tasse per la potatura le pagano anche quei cittadini che non hanno alberi fuori casa”.

Il servizio completo sarà pubblicato sul Giornale di Carate in edicola da martedì 26 gennaio 2021.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli