Cronaca
Il calendario

Prove di carico e ispezioni visive per i ponti della Milano Meda

Al via le attività per il rinnovo delle certificazioni di idoneità statica.

Prove di carico e ispezioni visive per i ponti della Milano Meda
Cronaca Seregnese, 09 Giugno 2021 ore 09:20

Pronto il programma delle attività previste per il rinnovo dei certificati di idoneità statica su tre ponti della Milano - Meda: due a Cesano e uno a Meda.

Prove di carico e ispezioni visive in Milano Meda

I ponti della Milano - Meda interessati sono quello di via Manzoni a Binzago (Cesano Maderno), quello di via san Benedetto, sempre a Cesano Maderno, e quello di via Tre Venezie a Meda. Le attività rientrano nel programma provinciale Operazione ponti sicuri che prevede sorveglianza e vigilanza continua dei manufatti per garantire condizioni di sicurezza e transitabilità.

Le operazioni a Binzago

Nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 giugno 2021 è in calendario una prova di carico sul ponte di via Manzoni di Binzago con l’impiego di tre autocarri a tre assi, caricati a 32 tonnellate ciascuno, per totali 96 tonnelate circa. Per consentire le operazioni, dalle 18 di oggi, mercoledì, alle 6 di dimani, giovedì, è prevista la chiusura totale al traffico di via Costantino, la strada sotto al cavalcavia. Inoltre, dalle 21 di oggi alle 6 di domani, verrà chiusa la carreggiata della Milano Meda in direzione Como, tra Bovisio e Binzago, con uscita obbligatoria a Bovisio Masciago e rientro sulla proviciale allo svincolo di Binzago. La carreggiata in direzione Milano verrà invece chiusa con uscita obbligatoria a Binzago e rientro sulla provinciale allo svincolo di Bovisio Masciago - Desio.

Gli interventi a Meda

Nella notte tra giovedì 10 e venerdì 11 è in calendario una prova di carico con l’impiego di quattro autocarri (tre autocarri a tre assi, caricati a 32 tonnellate ciascuno e un autocarro a quattro assi caricato a 44 tonnellate), sul cavalcavia di Meda. Per consentire i lavori, dalle 21 di giovedì alle 6 di venerdì è necessaria la chiusura della carreggiata in direzione Como allo svincolo di Meda, con uscita obbligatoria a Meda e immediato rientro sulla provinciale epercorrendo cappio di svincolo Tre Venezie. E' inoltre prevista la chiusura della carreggiata in direzione Milano tra Barlassina e Meda, con uscita obbligatoria a Barlassina.

Nuovi certificati entro fine giugno

L’elaborazione delle risultanze ottenute sul campo, confrontate con gli esiti delle ispezioni visive e con i dati registrati dagli impianti di monitoraggio attivi, consentiranno l’emissione dei nuovi certificati di idoneità statica entro fine giugno. Sul ponte a scavalco di via San Benedetto, a Cesano Maderno, saranno invece svolte nei prossimi giorni attività di ispezione visiva i cui esiti permetteranno l’estensione del certificato di idoneità statica del 2020 valido fino al prossimo gennaio, quando è in previsione la conclusione del cantiere di rifacimento del ponte.

Ispezione visiva sul ponte di via San Benedetto

Il ponte in via san Benedetto è inserito nella convenzione stipulata tra Regione Lombardia, Concessioni autostradali lombarde, Provincia e Autostrada Pedemontana Lombarda, che prevede l’erogazione, da parte di Regione a Cal, di un finanziamento pari a 3.100.000 euro per le lavorazioni di rifacimento di questo ponte e di abbattimento di quello in via Maestri del lavoro a Bovisio Masciago, come anticipazioni di attività già previste nel progetto complessivo di realizzazione della tratta B2 di Pedemontana. Commenta il presidente della Provincia, Luca Santambrogio:

“I tre ponti su cui stiamo intervenendo per il rinnovo dei certificati sono quelli inseriti nelle due convenzioni stipulate con Regione Lombardia, Cal e Autostrada Pemontana Lombarda in relazione al futuro sviluppo della tratta B2: in attesa che si definisca lo scenario progettuale, la Provincia porta avanti l’impegno di mantenere lo stato di sicurezza e transitabilità dei ponti che attraversano la Milano - Meda, nell’ambito di una progettualità più ampia che riguarda la costante manutenzione di tutta l’arteria nel tratto di competenza provinciale”.

Necrologie