Cronaca
Novità a Lissone

Pugno duro al mercato: "Basta abusivi e carciofari"

E' stato lo stesso comandante della Polizia locale Matteo Caimi, fresco di insediamento, a dettare la linea della sua azione

Pugno duro al mercato: "Basta abusivi e carciofari"
Cronaca Monza, 25 Marzo 2021 ore 09:45

Ha già annunciato il pugno duro contro gli abusivi al mercato di Lissone del lunedì. Il nuovo comandante della Polizia locale si è presentato alla città.

Pugno duro contro gli abusivi

Il neo comandante Matteo Caimi, che ha preso servizio in città il primo marzo, ha già iniziato a sondare il terreno e a occuparsi di alcune priorità. Su tutti la situazione, ormai cronica, al mercato del lunedì in piazza Umiliati.

Ho effettuato un sopralluogo con l’assessore al Commercio tra i banchi del mercato settimanale per valutare insieme il da farsi circa alcune criticità. In molti hanno segnalato la presenza di venditori abusivi, i cosiddetti “carciofari” che creano un vero danno ai tanti commercianti regolari dell’area.

Questo uno dei primi punti nell'agenda del nuovo capo dei ghisa. Caimi ha già annunciato che si lavorerà anche per una revisione del regolamento per garantire maggiori sicurezze a utenti e commercianti.

Il profilo

Classe 1968, una laurea in Scienze politiche all’Università Statale di Milano in tasca, è anche motociclista. Molti i corsi di specializzazione ai quali ha partecipato.

Arrivando a Lissone ho trovato con Comando già ben strutturato e organizzato e di questo devo ringraziare il mio predecessore Ferdinando Longobardo, che conosco personalmente e con il quale ho condiviso molte attività di formazione. Abbiamo una grande stima reciproca. Qui ho trovato sin da subito un ambiente che mi piace molto, con persone preparate e che credono fermamente nel loro lavoro, questo mi sarà sicuramente di grande aiuto.

Una carriera di tutto rispetto quella del neo-comandante che ha prestato servizio sia a Limbiate, che a Biassono, passando per Casatenovo e Bollate, prima della separazione del Comune di Baranzate nel 2004. Insomma, buon lavoro comandante!

Il servizio integrale sul Giornale di Monza in edicola o sull'edizione digitale

Necrologie